Zerinol

Zerinol è indicato per il trattamento di:

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA:

Il paracetamolo ha proprieta'analgesiche e antipiretiche attribuite adun effetto diretto sul centro del dolore e della termoregolazione,probabilmente tramite l'inibizione della PG-sintetasi.L'aggiunta della CLORFENAMINA potenzia per sinergismo i suddetti ef-fetti e arrichisce il farmaco di un effetto anche antistaminico, an-tinfiammatorio, delle sue controindicazioni e interazioni oltre chedei suoi effetti collaterali.

INDICAZIONI:

Nella terapia sintomatica dell'influenza e del raffreddore.

CONTROINDICAZIONI/EFFETTI SECONDARI:

Ipersensibilita' verso i componenti, gravidanza, allattamento,manifes-ta insufficienza della glucosio-6-fosfato deidrogenasi, grave anemiaemolitica, grave insufficienza epatocellulare, glaucoma, ipertrofiaprostatica, ostruzione del collo vescicale, stenosi piloriche e duode-nali o di altri tratti dell'apparato gastroenterico ed urogenitale.Cautela in caso di: insufficienza renale od epatica, diabete o dieteipocaloriche (contiene saccarosio).Controindicato in associazione conantiinfiammatori o con IMAO (nelle due settimane successive al tratta-mento).

POSOLOGIA:

Compresse: 1 cpr 2 volte die. Supposte: 1 supposta 2 volte die.

INTERAZIONI:

Nel corso di terapia con anticoagulanti orali si consiglia di ridurnele dosi. Usare estrema cautela con rifampicina, cimetidina,antiepilet-tici. La somministrazione di paracetamolo puo' interferire con la de-terminazione della uricemia e della glicemia. L'uso di antistaminicipuo' mascherare i segni di ototossicita' di alcuni antibiotici.Il prodotto puo' interagire con alcool, antidepressivi triciclici,neurolettici o altri farmaci ad azione depressiva del SNC(barbiturici,sedativi, tranquillanti, ipnotici). Anticonvulsivanti o contraccettiviorali possono accelerare il metabolismo di paracetamolo. Non assumereantiinfiammatori. Controindicato in trattamento con IMAO.

EFFETTI INDESIDERATI:

Reazioni cutaneedi vario tipo e gravita': casi di eritema multiforme,sindrome di Steven-Johnson e necrolisi epidemica. Angioedema, edemadella laringe, shock anafilattico. Trombocitopenia, leucopenia,anemia,agranulocitosi, alterazioni della funzionalita' epatica ed epatiti,al-terazioni a carico del rene, reazioni gastrointestinali e vertigini.Sonnolenza, astenia, fotosensibilizzazione, secchezza delle fauci, ri-tenzione urinaria, ispessimento delle secrezioni bronchiali.