Sucralfato doc grat

Sucralfato doc grat è indicato per il trattamento di:

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA:

Farmaci per il trattamento dell'ulcera peptica e della malattia da reflusso gastroesofageo.

INDICAZIONI:

Ulcera gastrica, ulcera duodenale, gastrite acuta, gastriti croniche sintomatiche, gastropatie da FANS (antiinfiammatori non steroidei), esofagite da reflusso.

CONTROINDICAZIONI/EFFETTI SECONDARI:

Ipersensibilita' al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti. La presenza di aspartame rende controindicato il prodotto nella fenilchetonuria. Il sucralfato non deve essere somministrato a neonati prematuri.

POSOLOGIA:

Una bustina di granulato da 2 g, 2 volte al giorno, salvo diversa prescrizione medica. Il granulato va disperso in poca acqua.

INTERAZIONI:

Il sucralfato puo' alterare la biodisponibilita' di alcuni farmaci tracui: tetracicline, ciprofloxacina, norfloxacina, ketoconazolo, cimetidina, ranitidina, digossina, fenitoina e teofillina. Il meccanismo diqueste interazioni appare essere di natura non sistemica ed e' presumibilmente dovuto al legame di sucralfato con il farmaco concomitante nel tratto gastrointestinale, pertanto e' consigliabile interporre un intervallo di almeno due ore tra l'assunzione di Sucralfato DOC Genericie quella di altri farmaci.

EFFETTI INDESIDERATI:

In seguito a uso prolungato del farmaco puo' insorgere stitichezza. Altri effetti meno comunemente riportati sono: disturbi gastroenterici (diarrea, flatulenza, nausea, vomito, senso di ripienezza gastrica), secchezza delle fauci (secchezza della bocca), rash (eruzione cutanea),prurito, vertigine, insonnia. Sono stati segnalati casi di reazioni diipersensibilita' quali orticaria, angioedema, difficolta' respiratoria e rinite. Inoltre sono stati riportati casi molto rari di bezoario (concrezioni che si formano nello stomaco), in particolar modo in pazienti in terapia intensiva e nei bambini.