Sodio clor. ev fl

Sodio clor. ev fl è indicato per il trattamento di:

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA:

SOLUZIONI ENDOVENA ADDITIVE.

INDICAZIONI:

La soluzione e' indicata come apporto esogeno di sodio e di cloro nelcorso della Nutrizione Parenterale Totale (NPT), in pazienti adulti epediatrici nei quali si e' instaurata una deficienza di questi ioni inseguito ad eccessiva diuresi o ad eccessiva restrizione salina.

CONTROINDICAZIONI/EFFETTI SECONDARI:

Nei pazienti con ipernatremia. Gravidanza e allattamento. Somministrare solo in caso di effettiva necessita'.

POSOLOGIA:

Il dosaggio di sodio cloruro e' stabilito in funzione dell'eta', del peso, delle condizioni cliniche, del bilancio elettrolitico e acido base del paziente. La posologia e' quindi in funzione delle richieste metaboliche del paziente individuate sulla base dei dati di laboratorio edella valutazione clinica. Il medicinale deve essere utilizzato esclusivamente come soluzione da addizionare alle miscele per la NPT. Trattasi di una soluzione concentrata per la quale non e' prevista la somministrazione diretta se non dopo diluizione in un grande volume di fluidi.

INTERAZIONI:

Si rimanda l'utilizzatore alla letteratura scientifica.

EFFETTI INDESIDERATI:

Ipervolemia o sintomi associati ad un deficit o ad un eccesso di uno opiu' ioni presenti nella soluzione. Un'eccessiva somministrazione disodio puo' causare ipernatriemia e l'elevata cloridremia puo' causareperdita di bicarbonato con effetto acidificante. Risposte febbrili, trombosi venose o flebiti. In caso di reazione avversa interrompere la somministrazione e conservare la parte non somministrata per eventualiesami. Il paziente e' invitato a comunicare al proprio medico o farmacista qualsiasi effetto indesiderato non descritto nel foglio illustrativo. Usare subito dopo l'apertura del contenitore. La soluzione deveessere limpida, incolore e priva di particelle visibili. Serve per unasola ed ininterrotta somministrazione e l'eventuale residuo non puo'essere utilizzato. Da non iniettare come tale ma solo dopo opportuna diluizione e miscelazione. Utilizzare con grande cautela in pazienti con scompenso cardiaco congestizio, insufficienza renale grave e in stati clinici associati ad edemi e ritenzione idrosalina; in pazienti in trattamento con farmaci corticosteroidei o corticotropinici. Monitorizzare il bilancio dei fluidi, gli elettroliti, l'osmolarita' plasmaticae l'equilibrio acido base.