Scandine

Scandine è indicato per il trattamento di:

POSOLOGIA E MODALITA' D'ASSUNZIONEL'ibopamina dovrebbe essere somministrata preferibilmente 1 ora prima

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA:

Stimola i recettori dopaminergici e beta adrenergici.Aumenta di conseguenza la portata cardiaca, riduce le resistenze va-scolari periferiche. Potenzia non solo la contrazione del miocardioma, a differenza della digitale, rende piu'completo il rilasciamentodiastolico, facilitando il ritorno venoso.Non ha effetto cronotropo dromotropo negativi della digitale.Eccitando i recettori dopaminergici renali aumenta la filrazione glo-merulare, la diuresi e la natriuresi.

INDICAZIONI:

Trattamento sintomatico dell'insufficienza cardiaca congestizia.

CONTROINDICAZIONI/EFFETTI SECONDARI:

Feocromocitoma, gravi aritmie cardiache ventricolari.Infarto miocardico recente, angina instabile.Ipertiroidismo.Gravidanza, allattamento.

POSOLOGIA:

100 mg tre volte al giorno o 200 mg due volte al giorno. USO IN PAZIENTI CON INSUFFICIENZA RENALE: la dose richiede aggiustamenenti. USO INPAZIENTI ANZIANI E CON INSUFFICIENZA EPATICA: e' opportuno iniziare con la dose di 100 mg due volte al giorno aumentando a 100 mg tre volteal giorno dopo alcuni giorni. L'ibopamina dovrebbe essere somministrata preferibilmente 1 ora prima dei pasti.

INTERAZIONI:

Puo'essere associato ai glucosidi digitalici, ai diuretici e ai vaso-dilatatori potenziandone l'effetto.

EFFETTI INDESIDERATI:

Pirosi, nausea, gastralgie.