Rinogutt antiall. spray

Rinogutt antiall. spray è indicato per il trattamento di:

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA:

Decongestionante nasale ed altra preparazione per uso topico.

INDICAZIONI:

Terapia sintomatica delle riniti allergiche, quali il raffreddore da fieno.

CONTROINDICAZIONI/EFFETTI SECONDARI:

Ipersensibilita' verso i componenti o altre sostanze strettamente correlate dal punto di vista chimico; in particolare verso tramazolina cloridrato, clorfeniramina maleato e benzalconio cloruro. Rinite sicca, malattie cardiache ed ipertensione arteriosa grave. Glaucoma ad angoloacuto, ipertiroidismo, ipertrofia prostatica. Gravidanza e allattamento. Non deve essere impiegato dopo chirurgia cranica per via nasale. Non impiegare nei bambini sotto i 6 anni.

POSOLOGIA:

Adulti e bambini oltre i 6 anni: dopo essersi soffiati il naso, nebulizzare 1-2 volte per narice ogni 8-12 ore. Non superare le dosi consigliate. In assenza di risposta terapeutica completa entro pochi giorni,consultare il medico; in ogni caso il trattamento non deve essere protratto per oltre 4 giorni. Il flacone deve essere utilizzato tenendoloin senso verticale, per ottenere nebulizzazioni spray. Per un correttouso del nebulizzatore, dopo essersi soffiati il naso, tenendo la testa in posizione normale, introdurre l'oliva nella narice e nebulizzarepremendo uniformemente il flacone una o due volte con colpi rapidi edenergici. Dopo la nebulizzazione inspirare profondamente a bocca chiusa, premendo leggermente col dito indice sull'altra narice, al fine diassicurare una ripartizione della soluzione sull'intera mucosa nasale.Lo spazio vuoto sovrastante il liquido e' necessario per un perfettofunzionamento del flacone come nebulizzatore.

AVVERTENZE:

Deve essere usato con cautela e sotto controllo medico nei pazienti affetti da glaucoma ad angolo acuto, da ipertrofia prostatica e da porfiria acquisita o congenita. Negli anziani impiegare solo dopo aver consultato il medico per il pericolo di ritenzione urinaria. Il prodotto e' riservato ad adulti e bambini oltre i 6 anni. Attenersi con scrupoloalle dosi consigliate. Il prodotto, se accidentalmente ingerito o seimpiegato per un lungo periodo a dosi eccessive, puo' determinare fenomeni tossici. Nei pazienti con malattie cardiovascolari e specialmentenegli ipertesi l'uso di decongestionanti nasali deve essere comunquedi volta in volta sottoposto al giudizio del medico. Il prodotto va tenuto lontano dalla portata dei bambini poiche' l'ingestione accidentale puo' provocare grave depressione del sistema nervoso centrale con sedazione spiccata. Non deve essere usato oralmente. Evitare il contattodel liquido con gli occhi. L'uso protratto dei vasocostrittori per uso topico nasale, puo' alterare la normale funzione della mucosa del naso e dei seni paranasali, provocando infiammazione cronica e atrofia,inoltre puo' indurre anche assuefazione al farmaco. Il ripetere le applicazioni per lunghi periodi puo' risultare dannoso. L'uso, specie seprolungato, dei prodotti topici puo' dare luogo a fenomeni di sensibilizzazione; in tal caso e' necessario interrompere il trattamento e consultare il medico per istituire una terapia idonea.

INTERAZIONI:

Non deve essere somministrato assieme a farmaci antidepressivi e nelledue settimane successive la somministrazione di questi ultimi. La somministrazione in concomitanza a farmaci antidepressivi (inibitori MAOo antidepressivi triciclici) o a farmaci vasopressori, puo' provocareun aumento della pressione arteriosa.

EFFETTI INDESIDERATI:

Il prodotto puo' determinare localmente fenomeni di sensibilizzazionee, al cessare dell'effetto vasocostrittore del farmaco, puo' seguire in taluni casi congestione delle mucose per iperemia reattiva. Puo' anche causare in pazienti sensibili una temporanea sensazione di lieve bruciore nel naso. Per il rapido assorbimento della tramazolina attraverso le mucose infiammate, si possono verificare effetti sistemici consistenti in ipertensione arteriosa, tachicardia, modifiche del ritmo cardiaco. Sono stati riportati rari casi di rinorrea, epistassi, vertigini, alterazioni al senso del gusto. Non comunemente sono stati osservati mal di testa, palpitazioni, secchezza nasale, starnuti, nausea. A seguito dell'uso possono verificarsi reazioni di ipersensibilita' (eruzione cutanea, prurito, edema della cute e delle mucose), stanchezza (sonnolenza, sedazione), irrequietezza, insonnia, allucinazioni (presumibilmente nei bambini).

GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO:

In gravidanza e allattamento il prodotto e' controindicato.