Potassio can.sand.

Potassio can.sand. è indicato per il trattamento di:

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA:

FARMACI RISPARMIATORI DI POTASSIO.

INDICAZIONI:

Iperaldosteronismo primario, stati edematosi da iperaldosteronismo secondario (scompenso cardiaco congestizio, cirrosi epatica in fase ascitica, sindrome nefrosica) ed ipertensione arteriosa essenziale laddovealtre terapie non sono risultate sufficientemente efficaci o tollerate.

CONTROINDICAZIONI/EFFETTI SECONDARI:

Ipersensibilita' verso uno dei componenti del prodotto.Insufficienza renale acuta e cronica: anuria; iperpotassiemia, iposodiemia. Nelle donne in stato di gravidanza il prodotto va somministrato nei casi di effettiva necessita', sotto il diretto controllo del medico. Il prodottonon va usato durante l'allattamento.

POSOLOGIA:

Secondo parere medico, 50-200 mg al di', in relazione al tipo ed allagravita' dell'affezione. Nel trattamento di pazienti anziani la posologia deve essere attentamente stabilita dal medico che dovra' valutareuna eventuale riduzione dei dosaggi sopraindicati.

INTERAZIONI:

I farmaci antipertensivi, specie se ganglioplegici, possono risultarepotenziati dalla contemporanea somministrazione del prodotto rendendonecessario aggiustarne i dosaggi. La contemporanea somministrazione diacido acetilsalicilico e/o derivati riduce l'attivita' diuretica delprodotto.

EFFETTI INDESIDERATI:

Raramente nausea, dolori addominali tipo crampi, sonnolenza. Occasionalmente, con l'uso di farmaci strutturalmente correlati, sono stati riferiti altri sintomi quali eruzioni cutanee su base allergica, rialzi termici, tendenza all'atassia, ginecomastia, lievi effetti androgeni (irsutismo), disturbi transitori della libido, irregolarita' mestruali,di norma tutti reversibili con l'interruzione del trattamento. Poiche'possono verificarsi nel corso del trattamento iperpotassiemia, iposodiemia, rialzi azotemici, stati di acidosi metabolica, e' necessario controllare con frequenza i tassi ematici del sodio, del potassio, del cloro e la riserva alcalina. In caso di intervento chirurgico questi controlli devono essere praticati prima dell'intervento stesso. Il trattamento deve essere sospeso in presenza di una sodiemia inferiore a 126mEq/l e di una potassiemia superiore a 5,5 mEq/l. Durante il trattamento deve evitarsi una dieta ricca di potassio. Nella primissima infanzia il prodotto va somministrato nei casi di effettiva necessita', sotto il diretto controllo del medico.