Oftimolo oft soluz

Oftimolo oft soluz è indicato per il trattamento di:

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA:

Preparato antiglaucoma, betabloccante.

INDICAZIONI:

Pazienti con ipertensione oculare; pazienti con glaucoma cronico ad angolo aperto; pazienti afachici con glaucoma; pazienti con angolo stretto e con episodi precedenti di chiusura d'angolo spontanea o iatrogena, nell'occhio controlaterale, in cui sia necessario ridurre la pressione endoculare. E' anche indicato come terapia concomitante nel glaucoma pediatrico.

CONTROINDICAZIONI/EFFETTI SECONDARI:

Ipersensibilita' a qualsiasi componente del prodotto. Oftimolo e' controindicato in pazienti con asma bronchiale, con broncopneumopatia cronica ostruttiva, bradicardia sinusale, blocco atrioventricolare di IIe III grado, scompenso cardiaco manifesto, shock cardiogeno. PER CHI SVOLGE ATTIVITA' SPORTIVA: l'uso del farmaco senza necessita' terapeutica costituisce doping e puo' determinare comunque positivita' ai testantidoping.

POSOLOGIA:

La terapia con Oftimolo viene solitamente iniziata somministrando unagoccia di soluzione da 2,5 mg/ml nell''cchio affetto due volte al giorno. Se la risposta clinica non e' adeguata, la posologia puo' essere variata, dopo aver consultato il medico, somministrando una goccia da 5mg/ml in ogni occhio affetto due volte al giorno. Se la pressione endoculare si mantiene a livelli soddisfacenti, in molti pazienti la terapia puo' essere proseguita con un'unica somministrazione giornaliera.USO PEDIATRICO. La posologia iniziale consigliata e' una goccia di Oftimolo da 2,5 mg/ml nell'occhio affetto ogni 12 ore, in aggiunta ad altra terapia antiglaucoma. Se necessario, la posologia puo' essere aumentata, dopo aver consultato il medico, ad una goccia di soluzione da 5mg/ml nell'occhio affetto ogni 12 ore. USO CON ALTRI FARMACI ANTIGLAUCOMA. Qualora fosse necessario un piu' marcato controllo della pressione endoculare, si puo' istituire una terapia concomitante con miotici,adrenalina e, somministrati per via sistemica, inibitori dell'anidrasi carbonica, somministrando Oftimolo da 2,5 mg/ml in ogni occhio due volte al giorno. Se e' richiesta una posologia maggiore sostituire conOftimolo da 5 mg/ml, dopo aver consultato il medico. TRASFERIMENTO DAALTRA TERAPIA. Quando un paziente viene trasferito da un altro agentebeta-bloccante per uso topico oftalmico, questo deve essere sospeso per un giorno e quindi iniziare il giorno successivo il trattamento conOftimolo. Quando i pazienti vengono trasferiti da una terapia con unsingolo agente antiglaucoma che non sia un beta-bloccante per uso topico oftalmico, il primo giorno continueranno con il farmaco gia' in usoe contemporaneamente somministreranno Oftimolo.

INTERAZIONI:

Esiste la possibilita' di effetti additivi e di insorgenza di ipotensione e/o marcata bradicardia quando Oftimolo e' somministrato insieme ad un calcio antagonista, a farmaci depletanti le catecolamine ed agenti beta-bloccanti. Sebbene il timololo maleato impiegato da solo abbiauno scarso o nessun effetto sul diametro pupillare, occasionalmente e' stata riferita midriasi risultante da una terapia concomitante con adrenalina.

EFFETTI INDESIDERATI:

SENSI SPECIALI: segni e sintomi di irritazione oculare inclusi congiuntivite, blefarite, cheratite e diminuita sensibilita' corneale, disturbi visivi, incluse variazioni di rifrazione, diplopia e ptosi. APPARATO TEGUMENTARIO: sono state riportate reazioni di ipersensibilita', inclusi rash localizzati o generalizzati e orticaria. CARDIOVASCOLARI E RESPIRATORI: l'aggravamento o la precipitazione di certi disordini cardiovascolari o polmonari sono stati riportati. Questi sono: ipotensione, bradicardia, aritmia, lipotimia, blocco cardiaco, accidente cerebrovascolare, ischemia cerebrale, scompenso cardiaco congestizio, palpitazione, arresto cardiaco, broncospasmo, insufficienza respiratoria, dispnea. ORGANISMO NELLA SUA INTEREZZA: cefalea, astenia, nausea, vertigini, depressione, sintomi di ipoglicemia in insulino-dipendenti. Le seguenti reazioni indesiderate sono state riportate, ma una relazione causale alla terapia con il timololo maleato non e' stata stabilita: secchezza delle fauci, anoressia, dispepsia, effetti sul SNC (es.: fatica, cambiamenti comportamentali incluso confusione, allucinazioni, sonnolenza, ansia, disorientamento, nervosismo, ed altri disturbi psichici) ipertensione e fibrosi retroperitoneale. Si tenga presente che gli eventi avversi osservati in seguito alla somministrazione di timololo per via orale, devono essere considerati effetti potenziali del Timololo soluzione oftalmica.