Nerisalic crema

Nerisalic crema è indicato per il trattamento di:

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA:

Corticosteroidi non associati.

INDICAZIONI:

Dermatosi corticoido-sensibili con peculiari caratteristiche di ispessimento dello strato corneo (quali psoriasi, eczemi, etc.).

CONTROINDICAZIONI/EFFETTI SECONDARI:

Ipersensibilita' verso i componenti o verso altre sostanze strettamente correlate dal punto di vista chimico. Presenza nella zona da trattare di processi tubercolari, luetici e virali (pustole vacciniche, herpes zoster, varicella) nonche' lesioni ulcerate. Presenza di acne, rosacea o dermatite periorale. L'uso del prodotto e' controindicato durantel'allattamento. Nelle donne in stato di gravidanza, in particolare durante il primo ed il terzo trimestre, o durante l'allattamento il prodotto non deve essere usato se non in caso di effettiva necessita' e sotto diretto controllo medico. Non e' possibile escludere la comparsa di effetti indesiderati nei neonati le cui madri sono state trattate durante la gravidanza o l'allattamento per periodi prolungati o su estese aree cutanee.

POSOLOGIA:

Salvo diversa prescrizione medica, Nerisalic deve essere applicato instrato sottile, due volte al giorno, sull'area cutanea interessata per1-2 settimane Inseguito e' sufficiente una sola applicazione al giorno. Un aumento del numero di applicazioni non farebbe che aggravare ilrischio di insorgenza di effetti indesiderati senza aumentare il beneficio terapeutico.

INTERAZIONI:

E' bene astenersi dall'assunzione di acido salicilico o suoi derivatiper via sistemica e dall'applicazione di altri preparati a base di acido salicilico durante il periodo di trattamento con Nerisalic.

EFFETTI INDESIDERATI:

L'impiego prolungato (oltre le 4 settimane) di corticosteroidi ad elevata attivita', su estese aree cutanee (circa il 10% e piu' della superficie corporea), puo' determinare, a carico della cute, la comparsa diatrofia, telangectasie (da evitare in particolar modo quelle sul volto), strie (alla radice degli arti, specialmente negli adolescenti), porpora ecchimotica secondaria ad atrofia e fragilita' cutanea. A livello del volto i corticosteroidi possono provocare dermatite periorale, sviluppo o aggravamento di rosacea. E' possibile osservare un ritardo della cicatrizzazione di piaghe torpide, escare, ulcerazioni degli artiinferiori. Cosi' come nel caso dell'impiego degli altri cortisonici topici, in rari casi possono verificarsi i seguenti effetti collaterali: follicolite, manifestazioni acneiche, ipertricosi ed ipopigmentazione.