Modiem im

Modiem im è indicato per il trattamento di:

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA:

ALTRI ANTIBATTERICI BETA-LATTAMICI

INDICAZIONI:

Di uso elettivo e specifico in infezioni batteriche gravi di accertatao presunta origine da Gram-negativi difficili o da flora mista con presenza di Gram-negativi sensibili a cefonicid e resistenti ai piu' comuni antibiotici. In particolare il prodotto trova indicazione, nelle suddette infezioni, in pazienti defedati e/o immunodepressi. Profilassichirurgica: la somministrazione di un'unica dose di 1g di cefonicid prima dell'intervento chirurgico riduce l'incidenza di infezioni postoperatorie da germi sensibili in pazienti sottoposti ad interventi chirurgici classificati come contaminati o potenzialmente contaminati, o inpazienti che presentino un reale rischio di infezione nella sede dell'intervento. In tal modo cefonicid fornisce una protezione dall'infezione durante tutto il periodo dell'intervento e per un periodo di circa24 ore successivo alla somministrazione. Dosi supplementari possono essere somministrate per ulteriori due giorni ai pazienti sottoposti adinterventi di artoplastica con protesi. La somministrazione intraoperatoria (dopo la legatura del cordone ombelicale) riduce lincidenza disepsi postoperatorie conseguenti al taglio cesareo.____________________________________________________________

CONTROINDICAZIONI/EFFETTI SECONDARI:

Controindicato negli individui che hanno gi manifestato fenomeni di ipersensibilita' verso le cefalosporine e la lidocaina. Nelle donne in stato di gravidanza il prodotto va somministrato nei casi di effettivanecessita', sotto il controllo medico, valutando con attenzione i possibili vantaggi rispetto agli eventuali rischi. In caso di taglio cesareo puo' essere somministrato soltanto dopo la legatura del cordone ombelicale. Durante il periodo di allattamento la somministrazione del farmaco va effettuata sotto diretto controllo medico.

POSOLOGIA:

Adulti: va somministrato in una dose singola giornaliera i.m.. In genere il dosaggio per l'adulto e' di 1g ogni 24 ore per via intramuscolare profonda. Dosi giornaliere superiori a 1g sono raramente necessarie.Comunque in casi eccezionali dosi fino a 2g in un'unica somministrazione sono state ben tollerate. Dovendo somministrare 2g i.m. in un'unica dose giornaliera, meta' di questa dose dovrebbe essere somministratain una massa muscolare diversa. Nei pazienti con funzionalita' renaleridotta e' necessario modificare la posologia. Dopo una dose da carico iniziale di 7,5 mg/kg. i.m., le dosi di mantenimento devono essere aadattate seguendo la tabella sottostante. Ulteriori somministrazioni dovrebbero essere indicate dal monitoraggio terapeutico, dalla gravita'dell'infezione e dalla sensibilita' del microrganismo responsabile dell'infezione. Clearance della creatinina: (ml/min x 1,73 mq)=79-60, infezioni meno gravi: 10 mg/kg (ogni 24 ore); infezioni ad alto rischio:25 mg/kg (ogni 24 ore). Clearance della creatinina: (ml/min x 1,73 mq)=59-40, infezioni meno gravi: 8 mg/kg (ogni 24 ore); infezioni ad alto rischio: 20 mg/kg (ogni 24 ore). Clearance della creatinina: (ml/minx 1,73 mq)=39-20, infezioni meno gravi: 4 mg/kg (ogni 24 ore); infezioni ad alto rischio: 15 mg/kg (ogni 24 ore). Clearance della creatinina: (ml/min x 1,73 mq)=19-10, infezioni meno gravi: 4 mg/kg (ogni 48 ore); infezioni ad alto rischio: 15 mg/kg (ogni 48 ore). Clearance dellacreatinina: (ml/min x 1,73 mq)=9-5, infezioni meno gravi: 4 mg/kg (ogni 3-5 giorni); infezioni ad alto rischio: 15 mg/kg (ogni 3-5 giorni).Clearance della creatinina: (ml/min x 1,73 mq)=