Misofenac

Misofenac è indicato per il trattamento di:

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA:

Antinfiammatorio, analgesico.

INDICAZIONI:

Trattamento sintomatico dell'osteoartrosi e dell'artrite reumatoide.Il misoprostol e'indicato nei pazienti che necessitano della profilas-si di ulcere gastriche o duodenali indotte da FANS.

CONTROINDICAZIONI/EFFETTI SECONDARI:

Ulcerazione gastrica o duodenale in atto, sanguinamento gastrointesti-nale in atto, sanguinamenti cerebrovascolari. Gravidanza, allattamen-to. Ipersensibilita'ai FANS, al misoprostol e alle prostaglandine.Cautela in caso di: patologie che predispongono alla ritenzione di li-quidi, ridotta funzionalita'epatica/renale e cardiaca, pazienti a ri-schio di ipovolemia, pazienti con colite ulcerativa o Morbo di Crohn,pazienti in trattamento diuretico. La sicurezza e l'efficacia non sonostate stabilite in eta'pediatrica.

POSOLOGIA:

ADULTI: una compressa 2 volte al giorno durante i pasti, da deglutireintera con un po' di liquido. ANZIANI, RIDOTTA FUNZIONALITA' RENALE OEPATICA: non sono necessarie modificazioni di dosaggio nell'anziano oin pazienti con ridotta funzionalita' epatica o con lieve o moderata riduzione della funzionalita' renale, poiche' i parametri farmacocinetici non sono modificati in maniera clinicamente rilevante. Tuttavia, siraccomanda di monitorare strettamente i pazienti con riduzione dellafunzionalita' renale o epatica. BAMBINI: la sicurezza e l'efficacia nel bambino non sono state stabilite.

INTERAZIONI:

Riduce l'effetto natriuretico dei diuretici per inibizione della sin-tesi renale delle prostaglandine. La somministrazione contemporanea dirisparmiatori di potassio puo'aumentare i livelli sierici di potassio.Aumenta la tossicita'renale della ciclosporina. Aumenta le concentra-zioni plasmatiche allo stady state di litio e digossina, diminuiscequelle di ketonazolo. Potenzia l'attivita'degli ipoglicemizzanti oralie degli anticoagulanti. Insieme ad anticoagulanti causa una diminuzio-ne dell'aggregazione piastrinica. Aumenta le concentrazioni plasmati-che di metotrexate. La somministrazione contemporanea di altri FANS ocorticosteroidi aumenta la frequenza degli effetti collaterali.

EFFETTI INDESIDERATI:

Comuni: vertigini, cefalea, dolore addominale, diarrea, nausea, flatu-lenza, dispepsia, vomito, gastrite, eruttazioni, eruzioni cutanee.Non frequenti: stanchezza, edema periferico, ulcera peptica, stomati-te, lesione esofagea, diminuzione dell'emoglobina associata a perditaematica, aumenti di GOT, GPT, fosfatasi alcalina e bilirubina, menor-ragia, perdite ematiche intermestruali, emorragie vaginali in donne inpre e post menopausa.Rari: leucopenia, trombocitopenia, agranulocitosi, anemia emolitica,anemia aplastica, anoressia, secchezza delle fauci, sanguinamento, ul-cera perforata, glossite, stipsi, colite ulcerosa, Morbo di Crohn, e-patite con o senza ittero, orticaria, eritema multiforme, reazioni difotosensibilita, Sindrome di Stevens-Johnson, Sindrome di Lyell, bron-cospasmo, angioedema, porpora, perdita di capelli, nefrite intersti-ziale, insufficienza renale, convulsioni, tremori, ansieta, sonnolen-za, insonnia, depressione, disturbi del gusto, parestesia, tinnito.