Likacin im iv

Likacin im iv è indicato per il trattamento di:

POSOLOGIA:S0MMINISTRAZIONE INTRAMUSCOLARE ED ENDOVENOSA. Alla posologia raccomandata le infezioni meno gravi sostenute da germi sensibili all'Amikacina dovrebbero rispondere entro 24-48 ore. La durata del trattamento e'in genere di 3-7 giorni per la somministrazione endovenosa e di 7-10 giorni per la somministrazione intramuscolare. Se il quadro clinico nonsi modifica entro 3-5 giorni, prendere in considerazione una terapiaalternativa in base ai risultati delle indagini microbiologiche. Adulti e bambini: 15 mg/kg/die, suddivisi in 2-3 somministrazioni (una ogni8-12 ore). Neonati e prematuri: dose iniziale d'attacco: 10 mg/kg; proseguire con 7,5 mg/kg ogni dodici ore. Infezioni ad alto rischio e/osostenute da Pseudomonas: la dose iniziale nell'adulto puo' essere aumentata a 500 mg ogni 8 ore, ma non si deve superare mai la dose di 1,5g/die ne' protrarre la terapia per piu' di 10 giorni. La dose totalemassima e' di 15 g. Infezioni del tratto urinario non complicate (escluse le infezioni da Pseudomonas): 7,5 mg/kg/die suddivise in due somministrazioni (una ogni 12 ore). Alterata funzionalita' renale: nei pazienti affetti da disfunzione renale, la dose giornaliera dovrebbe essere ridotta e/o aumentati gli intervalli tra una somministrazione e l'altra onde evitare un accumulo del farmaco. Un metodo consigliato per stabilire le dosi da somministrare ai pazienti con una diminuita funzionalita' renale, sospetta o accertata, e' quello di moltiplicare per 9 le concentrazioni sieriche di creatinina: il risultato ottenuto rappresenta l'intervallo espresso in ore, tra una dose e l'altra. Posologia normale (7,5 mg/kg) a intervalli prolungati: Creatinina sierica (mg/100ml) 1,5 x 9: intervallo ore 13,5; 2,0 x 9: 18; 2,5 x 9: 22,5; 3,0 x 9: 27; 3,5 x 9: 31,5; 4,0 x 9: 36; 4,5 x 9: 40,5; 5,0 x 9: 45; 5,5 x 9:49,5; 6,0 x 9: 54. Posologia ridotta ad intervalli fissi: dose iniziale: 7,5 mg/kg. Dose di mantenimento (ogni 12 ore): CC del paziente osservata (ml/min)/CC del paziente normale (ml/min) x 7,5. La somministrazione i.m. e' preferenziale ma in caso di necessita' puo' essere utilizzata, con identico schema posologico, la somministrazione endovenosa(perfusione venosa). SOMMINISTRAZIONE PER INFUSIONE ENDOVENOSA. Nell'adulto l'introduzione del preparato per infusione venosa lenta deve essere effettuata utilizzando una quantita' di liquido (100-200 ml per lafiala da 500 mg e 200 ml per la fiala da 1000 mg), tale da consentireciascuna somministrazione in un tempo variabile da 30 a 60 minuti. E'pertanto necessario diluire il flaconcino in opportuni solventi, quali la soluzione fisiologica, soluzione glucosata 5% e soluzione di Ringer lattato. Nei bambini la quantita' di liquido da usare sara' in stretta relazione con la quantita' di antibiotico che il bambino deve assumere. Il liquido di infusione deve essere somministrato in un periododi 30-60 minuti; nei bambini piu' piccoli l'infusione dovrebbe durareda 1 a 2 ore. I diluenti compatibili per l'infusione sono i seguenti:soluzione fisiologica normale, destrosio 5%, Ringer lattato. L'Amikacina non deve essere unita ad altre sostanze da infondere ma somministrata da sola, secondo lo schema posologico stabilito. Le soluzioni, contenenti 2,5 mg/ml di principio attivo, possono essere utilizzate entrole 24 ore se conservate in frigorifero e comunque non al di sopra di 25 C.