Lefcar os

Lefcar os è indicato per il trattamento di:

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA:

Agonista della funzione mitocondriale.

INDICAZIONI:

Deficienze primarie e secondarie di carnitina. FIALE. Danno metabolicomiocardico in caso di cardiopatia ischemica: angina pectoris, infartomiocardico acuto, stati di grave ipoperfusione da shock cardiogeno.

CONTROINDICAZIONI/EFFETTI SECONDARI:

Ipersensibilita' ad uno dei componenti. Il prodotto puo' essere usatosia in gravidanza che durante l'allattamento.

POSOLOGIA:

ORALEDEFICIENZE PRIMARIE E DEFICIENZE SECONDARIE A MALATTIE GENETICHE: la dose giornaliera orale e' in funzione dell'eta' e del peso; da 0 a 2 anni sono consigliati 150 mg per kg di peso corporeo, da 2 a 6 anni 100mg per kg, da 6 a 12 anni 75 mg per kg; oltre i 12 anni e negli adulti2-4 g secondo la gravita' della patologia ed il giudizio del medico.DEFICIENZE SECONDARIE ED EMODIALISI: 2-4 g al giorno.ANGINA PECTORIS E STATI POST-INFARTUALI: 2-6 g al giorno secondo il giudizio del medico.La soluzione orale va assunta solo previa diluizione. Il contenuto deiflaconcini monodose deve essere diluito in un bicchiere d'acqua.INIETTABILEDEFICIENZE SECONDARIE AD EMODIALISI: 2 g al termine della seduta dialitica somministrati lentamente per via endovenosa.INFARTO MIOCARDICO ACUTO: la dose giornaliera consigliata e' di 100-200 mg per kg in 4 somministrazioni endovenose lente ovvero per infusione endovenosa continua per le prime 48 ore, dimezzando poi la dose pertutta la durata della permanenza del paziente in Unita' Coronarica; passare successivamente alla via orale con somministrazione di 2-6 g algiorno secondo il giudizio del medico e la gravita' della patologia.In pazienti in stato di shock la somministrazione endovenosa va continuata fino alla risoluzione dello shock stesso.

INTERAZIONI:

Nessuna nota.

EFFETTI INDESIDERATI:

Riportati lievi disturbi gastrointestinali dopo somministrazione orale. In pazienti uremici sono stati segnalati lievi sintomi miastenici. Sono stati riportati casi di convulsioni in pazienti, con o senza precedenti di attivita' convulsiva, che avevano ricevuto "Levocarnitina" per via orale od endovenosa.