Isogrow

Isogrow è indicato per il trattamento di:

GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO:

Soluzione endovena.

INDICAZIONI:

Nutrizione parenterale del bambino prematuro, del neonato di basso peso o del bambino con insufficienza intestinale.

CONTROINDICAZIONI:

Ipersensibilita' verso il prodotto od i suoi componenti. Uso durante la gravidanza e l'allattamento, non previsto.

EFFETTI INDESIDERATI:

L'infusione endovenosa troppo rapida puo' provocare febbre, brividi, nausea e vomito. Nella sede di iniezione periferica possono presentarsireazioni tromboflebitiche; occorre in tal caso cambiare la sede di iniezione. Altri effetti indesiderati comprendono: orticaria, vasodilatazione, dolori addominali, convulsioni; in tali evenienze occorre interrompere il trattamento e adottare opportune contromisure. Il prodottodeve essere somministrato con cautela in soggetti affetti da insufficienza renale o comunque in soggetti che presentino una documentata riduzione della clearance renale. In generale e' opportuno un accurato monitoraggio del paziente; sono necessarie inoltre frequenti valutazioniematochimiche, in particolare riguardo a: esame emocromocitometrico completo, emogasanalisi, osmolarita' del siero, quadro elettrolitico e sieroproteico, test di funzionalita' renale, glicemia, ammoniemia. Nelcaso insorgessero manifestazioni a carico della sede di iniezione periferica (trombosi - flebite), la stessa andra' immediatamente sospesa;si procedera' ad idonea terapia della complicanza locale e si cambiera' il sito di iniezione. Se durante la somministrazione il paziente dovesse manifestare febbre o brividi, e' necessario sospendere l'infusione. Il prodotto contiene Sodio Metabisolfito. Tale sostanza puo' provocare, in soggetti sensibili ed in particolare negli asmatici, reazionidi tipo allergico ed attacchi asmatici gravi.

INTERAZIONI:

Non sono note interazioni di alcun genere.

POSOLOGIA E MODALITA' D'ASSUNZIONE:

Nei neonati in genere e' possibile ottenere un bilancio azotato positivo con la somministrazione di proteine per un ammontare di 2,5-3,0 g/Kg di peso corporeo, oltre ad adeguate quantita' di calorie non proteiche.