Glucosamina s.eg

Glucosamina s.eg è indicato per il trattamento di:

DENOMINAZIONE:

GLUCOSAMINA SOLFATO EG

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA:

Glucosamina

PRINCIPI ATTIVI:

1 bustina contiene principio attivo: glucosamina solfato, sodio cloruro 1884 mg. equivalente a: glucosamina solfato 1500 mg e sodio cloruro384 mg.

ECCIPIENTI:

Aspartame , sorbitolo , acido citrico, macrogol 4000, silice colloidale anidra.

INDICAZIONI:

Artrosi primarie e secondarie.

CONTROINDICAZIONI/EFFETTI SECONDARI:

Ipersensibilita' alla glucosamina o ad uno qualsiasi degli eccipienti.Per la presenza nella composizione dell'aspartame, il prodotto e' controindicato in caso di fenilchetonuria. Il prodotto contiene sorbitolo: i pazienti affetti da rari problemi ereditari di intolleranza al fruttosio, non devono assumere questo medicinale.

POSOLOGIA:

Si raccomanda di assumere il contenuto di 1 bustina (sciolto in un bicchiere d'acqua) 1 volta al giorno per 6 settimane, o anche piu' a lungo se opportuno. Il ciclo puo' essere ripetuto con intervalli di 2 mesi.

CONSERVAZIONE:

Nessuna.

AVVERTENZE:

Sebbene il farmaco non abbia un'attivita' inibitoria sulla sintesi delle prostaglandine e della ciclossigenasi, se ne sconsiglia l'uso nelledonne che intendano iniziare una gravidanza. La somministrazione delfarmaco dovrebbe essere sospesa nelle donne che hanno problemi di fertilita' o che sono sottoposte a indagini sulla fertilita'. Il medicinale contiene 384 mg di cloruro di sodio per bustina. Da tenere in considerazione in persone con ridotta funzionalita' renale o che seguono unadieta a basso contenuto di sodio.

INTERAZIONI:

La somministrazione orale di glucosamina solfato puo' favorire l'assorbimento gastro-intestinale delle tetracicline e puo' ridurre quello delle penicilline o del cloramfenicolo, dati contemporaneamente per viaorale. Non esistono preclusioni alla somministrazione contemporanea dianalgesici o di antiflogistici steroidei o non steroidei.

EFFETTI INDESIDERATI:

Dopo somministrazione orale sono stati segnalati effetti indesideratitransitori e di lieve entita', quali pesantezza e dolori allo stomaco,meteorismo, stitichezza, diarrea. Sono state, inoltre, riportate le seguenti manifestazioni di ipersensibilita': prurito, eritemi, asma bronchiale.

GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO:

Le sperimentazioni sugli animali non hanno mostrato effetti sfavorevoli sulle funzioni riproduttive o sull'allattamento. Cio' nonostante siraccomanda di limitare l'uso del farmaco ai casi di riconosciuta necessita'.