Glipressina

Glipressina è indicato per il trattamento di:

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA:

Derivato sintetico della Vasopressina.

INDICAZIONI:

Emorragie da varici esofagee. Prevenzione delle emorragie da sclerotizzazione intravaricosa esofagea.

CONTROINDICAZIONI/EFFETTI SECONDARI:

Ipersensibilita' al principio attivo. Gravidanza e allattamento. Insuficienza coronarica o antecedenti di infarto al miocardio. Alterazionidel ritmo cardiaco. Ipertensione arteriosa grave.

POSOLOGIA:

2 fiale (2 mg) come bolo lento endovena ogni 4 - 6 ore fino al controllo dell'emorragia. Dopo l'arresto dell'emorragia il trattamento dovrebbe essere continuato fino ad un massimo di 24 ore, eventualmente riducendo il dosaggio.Puo' essere impiegata anche in associazione a sonde esofagee quali laonda di Sengstaken-Blakemore e di Linton-Nachlas.Prevenzione delle emorragie da sclerotizzazione intravaricosa esofagea: 2 fiale (2 mg) come bolo lento endovena, 30-60 minuti prima dell'intervento sclerosante.

INTERAZIONI:

Non sono note interazioni con altri prodotti che possono, in relazionealla patologia in atto, essere somministrati contemporaneamente.

EFFETTI INDESIDERATI:

Contrazione della diuresi. Intenso dolore addominale. Ipertensione arteriosa e, piu' raramente, dolori stenocardici.Vasocostrizione cutanea. Nausea. Cefalea. Aumento della motilita' intetinale (utile perche' favorisce l'espulsione di sangue di origine emoragica eventualmente presente nell'intestino).