Ghrh ferring

Ghrh ferring è indicato per il trattamento di:

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA:

Analogo sintetico dell'ormone ipotalamico naturale umano che promuoveil rilascio dell'ormone della crescita dall'ipofisi anteriore.

INDICAZIONI:

Determinazione della funzione somatotropica dell'ipofisi anteriore incaso di sospetta deficienza di ormone della crescita. Il test e' in grado di discriminare i disturbi ipofisari da quelli ipotalamici, ma none' indicato come esame selettivo della deficienza di ormone della crescita.

CONTROINDICAZIONI/EFFETTI SECONDARI:

Ipersensibilita' alla Somatorelina. Gravidanza, allattamento.

POSOLOGIA:

PRINCIPIO DEL TESTDeterminazione dell'incremento dell'ormone della crescita nel plasma onel siero dopo somministrazione di GHRH Ferring, rispetto ai valori basali.DOSAGGIOIl contenuto di 1 fiala di GHRH Ferring (50 g di Somatorelina) disciolto in 1 mL del solvente accluso e' il dosaggio raccomandato per pazienti adulti di peso normale.Nei bambini, e in caso di notevole sovrappeso negli adulti, si consiglia un dosaggio di 1 g/kg di peso corporeo, variando la quantita' di soluzione ricostituita somministrata in funzione del dosaggio.ESECUZIONE DEL TESTAl paziente a digiuno e in condizione di riposo, 15-30 minuti prima della somministrazione di GHRH Ferring viene inserita una cannula venosa. Immediatamente prima della somministrazione di GHRH Ferring viene prelevato un campione di sangue (2 mL) per la determinazione dei valoribasali di ormone della crescita. GHRH Ferring viene quindi iniettato in bolo endovena (30 secondi circa). 30 minuti dopo l'iniezione viene prelevato un secondo campione di sangue venoso, per valutare l'incremento dell'ormone della crescita nel plasma o nel siero. Occasionalmentee' stata osservata la comparsa ritardata od anticipata dei livelli massimi di ormone della crescita. Pertanto per una valutazione accurata del rilascio di ormone della crescita possono essere necessari ulteriori prelievi di sangue a 15, 45, 60 e 90 minuti dopo l'iniezione di GHRHFerring.

INTERAZIONI:

Deve essere evitato l'uso concomitante di sostanze che influenzano laregolazione dell'ormone della crescita, quali lo stesso ormone della crescita, la Somatostatina o i suoi analoghi, atropina, levodopa, dopamina, clonidina, arginina, ornitina, glicina, glucagone, insulina, glucosio per via orale, i farmaci antitiroidei ed il propranololo.Alti tassi di glicocorticoidi possono inibire la dismissione di ormonedella crescita.

EFFETTI INDESIDERATI:

Una lieve sensazione di calore puo' talvolta interessare la testa, ilcollo e la parte superiore del tronco (sindrome delle vampate di calore) e si possono verificare anche leggeri disturbi dell'olfatto e del gusto: tali manifestazioni sono tuttavia di breve durata e si risolvonorapidamente.Le vampate di calore possono talvolta essere accompagnate da una lievediminuzione o da un lieve aumento della pressione arteriosa in concomitanza con alterazioni corrispondenti del battito cardiaco.