Furosemide far.mi

Furosemide far.mi è indicato per il trattamento di:

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA:

Saluretico di sintesi, determina aumento dell'eliminazione idrica esodica persino nei casi in cui la filtrazione glomerulare e'fortementelimitata. L'effetto natriuretico e'dose dipendente. Non modifica i va-lori pressori nel normoteso, mentre risulta ipotensivo nell'iperteso.

INDICAZIONI:

Edemi di genesi cardica, ascite in seguito a cirrosi epatica, ostru-zione meccanica o insufficienza cardiaca, edemi di origine renale, e-demi periferici, ipertensione di grado leggero o medio.

CONTROINDICAZIONI/EFFETTI SECONDARI:

Oligoanuria da avvelenamento con sostanze nefrotossiche o epatotossi-che (funghi). Precoma epatico. Intossicazione da digitale. Stati digrave carenza nel sangue di potassio e di sodio, ipovolemnia, grave i-potensione, gravidanza, allattamento, gotta.In caso di stati predisponenti a carenza potassica ( diarrea cronica,uso protratto di lassativi, alimentazione povera di potassio e conco-mitante impiego di mineralcorticoidi, e' necessario eseguire controllied integrazioni.

POSOLOGIA:

1-3 cpr 25mg, preferibilmente al mattino, in unica somministrazione.Per il trattametno dell'ipertensione possono essere sufficienti 1-3cpr al giorno.Nel caso di associazione con farmaci ipotensivi, la posologia deve es-sere regolata per evitare un eccessivo potenziamento.

INTERAZIONI:

La somministrazione contemporanea di cefalosporine ne aumenta la ne-frotossicita'.Puo' provocare intossicazione da salicilati per inibizione competitivadella loro eliminazione renale.Inducendo deplezione potassica rende possibili effetti tossici da di-gitale (glicosidi cardioattivi). .

EFFETTI INDESIDERATI:

Alterazioni del bilancio idroelettrolitico (ipopotassiemia).Puo'inibire la lattazione. Puo' provocare iperuricemia.In concomitanza con l'effetto diuretico, si possono manifestare stan-chezza, vertigini, disturbi della minzione, sete, aumento della tra-spirazione. In caso di apporto di cloruro di sodio troppo limitato, sipossono manifestare sintomi da carenza elettrolitica quali inappetenzae astenia, vertigini, vomito, confusione mentale. Talvolta possono ve-rificarsi disturbi gastroenterici e varie forme di dermatite.Le alterazioni a carici del sistema emopoietico sono molto rare.