Farlutal

Farlutal è indicato per il trattamento di:

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA:

Ormone e sostanza correlata. Progestinico.

INDICAZIONI:

Amenorrea secondaria. Menometrorragie funzionali.

CONTROINDICAZIONI/EFFETTI SECONDARI:

Tromboflebiti, disturbi tromboembolici, insufficienza epatica, abortoritenuto, ipercalcemia in pazienti portatori di metastasi ossee, accertata o sospetta neoplasia mammaria o genitale, metrorragie di natura non accertata, ipersensibilita' al principio attivo o ad uno qualsiasidegli eccipienti.

POSOLOGIA:

2,5-10 mg/die per 5-10 giorni iniziando dal 16 al 21 giorno del ciclo.La perdita ematica si manifesta normalmente entro 3 giorni dalla sospensione del trattamento. Nelle pazienti con ipotrofia dell'endometrioe' opportuno associare estrogeni. Per il trattamento della amenorrea secondaria si consiglia di ripetere la terapia per 3 cicli consecutivi.Per il trattamento della menometrorragia funzionale si consiglia no 2cicli consecutivi.

AVVERTENZE:

Qualora si manifestassero disordini tromboembolici, improvvisa parziale o totale perdita del visus, diplopia, edema della papilla, lesioni vascolari retiniche, emicrania, il trattamento deve essere sospeso. Nelcaso di perdite ematiche vaginali si consiglia un accertamento diagnostico. Qualora si rendesse necessario un esame istologico e' opportunosegnalare che la paziente e' sotto terapia progestinica. L'eta' non rappresenta un fattore limitante la terapia, tuttavia il trattamento progestinico puo' mascherare l'insorgenza del climaterio. Un attento controllo medico deve essere effettuato in presenza di diabete o grave depressione psichica. La riduzione dei livelli sierici di estrogeni dovuta al medrossiprogesterone acetato puo' manifestarsi in una riduzionedella densita' minerale ossea nelle donne in premenopausa e puo' aumentare il rischio di osteoporosi in eta' avanzata. Si consiglia a tuttele pazienti l'assunzione di un'adeguata quantita' di calcio e vitaminaD. Sarebbe inoltre opportuna una valutazione della densita' mineraleossea in quelle pazienti che assumono medrossiprogesterone acetato pertrattamenti a lungo termine. Il medicinale contiene lattosio quindi ipazienti affetti da rari problemi ereditari di intolleranza al galattosio, da deficit di Lapp lattasi, o da malassorbimento di glucosio-galattosio, non devono assumere questo medicinale.

INTERAZIONI:

La somministrazione concomitante con l'amminoglutetimmide puo' significativamente deprimere la biodisponibilita' del farmaco.

EFFETTI INDESIDERATI:

Sono stati osservati casi di mastodinia, galattorrea, perdite ematichevaginali, alterazione del flusso mestruale, amenorrea, edema, variazione di peso, alterazioni dierosioni cervicali o delle secrezioni cervicali, ittero colostatico, esantema con o senza prurito,depressione psichica, anafilassi o reazioni di tipo anafilattoide, malattie tromboemboliche.

GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO:

E' stata segnalata una possibile relazione tra la somministrazione diprogestinici nei primi mesi di gravidanza e la presenza di malformazioni cardiache congenite nel neonato. L'impiego della specialita' con estrogeni, progestinici e loro associazioni non deve essere consentito;nell'eta' feconda deve essere preceduto da un test di gravidanza.