Eryacne gel

Eryacne gel è indicato per il trattamento di:

DENOMINAZIONE:

ERYACNE

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA:

Preparati antiacne per uso topico.

PRINCIPI ATTIVI:

Eritromicina base 4,0 g.

ECCIPIENTI:

Butilidrossitoluene, idrossipropilcellulosa, alcool etilico q.b. a 100g

INDICAZIONI:

E' indicato per il trattamento topico dell'acne volgare ed in particolare per quelle forme papulopustolose con componente infiammatoria dominante.

CONTROINDICAZIONI/EFFETTI SECONDARI:

Ipersensibilita' al principio attivo e ad altri antibiotici appartenenti alla famiglia dei macrolidi, nonche' ad uno qualsiasi degli eccipienti. Generalmente controindicato in gravidanza e durante l'allattamento.

POSOLOGIA:

Applicare un sottile strato due volte al giorno sull'area interessata,preventivamente detersa.

CONSERVAZIONE:

Conservare a temperatura non superiore ai 25 gradi C.

AVVERTENZE:

L'uso, specie se prolungato di prodotti per uso topico, puo' dare origine a fenomeni di sensibilizzazione. In tal caso interrompere il trattamento e consultare il medico per adottare idonea terapia. Il farmacoe' solo per uso esterno e non deve entrare in contatto con occhi, ferite e mucose. Se cio' accadesse lavare abbondantemente con acqua. L'usodi agenti antibiotici puo' essere associato alla crescita di organismi resistenti. Ove cio' accada la somministrazione del farmaco deve essere interrotta. Per la carenza di dati sul potenziale fotosensibilizzante e fotoallergizzante del prodotto, evitare, durante l'uso, inutilio prolungate esposizioni ai raggi solari o ai raggi UV.

INTERAZIONI:

L'uso concomitante di agenti contenenti alcool, come per esempio gli agenti peeling e i saponi medicati, possono causare un effetto cumulativo irritante. Eritromicina e clindamicina topiche non dovrebbero essere utilizzate contemporaneamente a causa del loro antagonismo.

EFFETTI INDESIDERATI:

Gli effetti indesiderati riportati durante il trattamento topico con eritromicina sono stati secchezza cutanea, prurito, eritema, desquamazione, untuosita', sensazione di bruciore, irritazione degli occhi. Molte di queste reazioni si manifestano a causa dell'alcool e sono reversibili con l'interruzione del trattamento o con la riduzione della frequenza dell'applicazione. Tenere sempre presente la possibile comparsa di fenomeni da ipersensibilita'.

GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO:

Non sono stati condotti studi sulla sicurezza della terapia con eritromicina durante la gravidanza e l'allattamento, percio' in questi casiil farmaco va somministrato nei casi di effettiva necessita' sotto ildiretto controllo del medico.