Claritromicina ratio

Claritromicina ratio è indicato per il trattamento di:

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA:

Macrolide, lincosamide e streptogramina.

INDICAZIONI:

E' indicato per il trattamento delle seguenti infezioni batteriche acute e croniche, causate da batteri sensibili. Infezioni delle vie respiratorie inferiori, per esempio bronchite acuta e cronica e polmonite.Infezioni delle vie respiratorie superiori, per esempio sinusite e faringite. La claritromicina e' appropriata nella terapia iniziale di infezioni respiratorie contratte in comunita' ed e' stato dimostrato chee' attiva in vitro contro agenti patogeni respiratori comuni ed atipici. Infezioni cutanee e dei tessuti molli di gravita' da lieve a moderata. In associazione con idonei regimi terapeutici antibatterici ed unappropriato cicatrizzante dell'ulcera per l'eradicazione dell'H. pylori in pazienti con ulcere associate all'H. pylori. Si suggerisce di prestare attenzione alle linee- guida ufficiali sull'uso appropriato degli antibatterici.

CONTROINDICAZIONI/EFFETTI SECONDARI:

Non deve essere somministrato a pazienti con ipersensibilita' nota alla claritromicina, ad altri macrolidi o ad uno qualsiasi degli eccipienti della compressa. Non si devono somministrare derivati ergolinici contemporaneamente alla claritromicina. E' controindicata la somministrazione contemporanea di claritromicina ed uno qualsiasi dei seguenti farmaci: cisapride, pimozide e terfenadina. Sono stati segnalati livellielevati di cisapride, pimozide e terfenadina in pazienti che assumevano uno di questi farmaci contemporaneamente alla claritromicina. Taliassociazioni possono produrre un prolungamento dell'intervallo Q-T e aritmie cardiache, comprendenti tachicardia ventricolare, fibrillazioneventricolare e Torsade de Pointes. Effetti simili sono stati osservati con la somministrazione contemporanea di astemizolo ed altri macrolidi. La claritromicina non deve essere somministrata a pazienti affettida ipokaliemia.

POSOLOGIA:

Bambini di eta' superiore ai 12 anni e adulti: la dose abituale e' di250 mg da assumere due volte al giorno. Nei casi di infezione grave, la dose abituale puo' essere aumentata fino a 500 mg due volte al giorno. Nei pazienti affetti da ulcere gastro-duodenali conseguenti ad infezione da H. pylori si puo' utilizzare la claritromicina alla dose di 500 mg due volte al giorno durante la terapia di eradicazione, in associazione con amoxicillina alla dose di 1000 mg due volte al giorno ed omeprazolo alla dose di 20 mg due volte al giorno. I dosaggi massimi raccomandati devono essere ridotti proporzionalmente rispetto alla compromissione renale: con una clearance della creatinina inferiore ai 30 ml/min, il dosaggio deve essere dimezzato a 250 mg/die o, nei casi piu'gravi di infezione, a 250 mg due volte al giorno. La durata della terapia dipende dalle condizioni cliniche del singolo paziente e deve inogni caso essere stabilita dal medico. La durata abituale del trattamento va da 6 a 14 giorni. La terapia di associazione per l'eradicazionedell'infezione da H. pylori. La claritromicina puo' essere somministrata indipendentemente dall'assunzione di cibo; il cibo infatti non influisce la biodisponibilita' del farmaco. L'assunzione di cibo ritardasolo lievemente l'assorbimento di claritromicina e la formazione del 14-idrossimetabolita.

AVVERTENZE:

A causa del potenziale prolungamento dell'intervallo Q-T, la claritromicina si deve utilizzare con prudenza nei pazienti con anamnesi di aritmie ventricolari, grave insufficienza cardiaca, ipokaliemia e/o ipomagnesiemia non controllate, bradicardia (