Ciprofloxacina rat

Ciprofloxacina rat è indicato per il trattamento di:

GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO:

Antibatterico chinolonico.

INDICAZIONI:

Adulti: trattamento delle infezioni sostenute da batteri sensibili alla ciprofloxacina, quali: infezioni delle vie respiratorie. La ciprofloxacina puo' essere usata per il trattamento della polmonite sostenutada batteri gram-negativi. Trattamento ambulatoriale della polmonite pneumococcica. La ciprofloxacina non rappresenta il medicamento di primalinea. Infezioni delle vie urinarie. Cistiti acute non complicate, infezioni complicate e pielonefrite, infezioni dell'apparato genitale, compresa la gonorrea acuta non complicata, prostatite. Grave gastroenterite, infezioni della cute e dei tessuti molli, infezioni ossee e articolari, gravi infezioni sistemiche come setticemia, peritonite (in caso di peritonite, la componente anaerobica deve essere coperta da un altro antibiotico (del tipo metronidazolo), infezioni in pazienti immunodepressi. Bambini ed adolescenti: riacutizzazioni polmonari in corso di fibrosi cistica, associate a Pseudomonas aeruginosa, in bambini e adolescenti (5-17 anni). Non si raccomanda l'utilizzo della ciprofloxacina per altre indicazioni in questa classe di eta'. Si devono tenere in considerazione le linee guida ufficiali sull'uso appropriato degli antibiotici.

CONTROINDICAZIONI:

Ipersensibilita' alla ciprofloxacina o ad uno qualsiasi degli eccipienti o a qualsiasi altro chemioterapico chinolonico. Gravidanza, allattamento. In pazienti con precedenti tendinopatie associate alla somministrazione di fluorochinoloni. Bambini ed adolescenti (5-17 anni): la ciprofloxacina e' controindicata salvo nei casi di riacutizzazioni polmonari in corso di fibrosi cistica. L'uso in donne gravide e' controindicato. Similmente ad altri chinoloni, la ciprofloxacina si e' dimostrata in grado di causare artropatia in animali in crescita ed e' percio'controindicata durante la gravidanza. La ciprofloxacina non deve essere assunta da donne che allattano al seno, in quanto i chinoloni somministrati in dosi terapeutiche vengono escreti nel latte materno in quantita' tali da danneggiare il neonato.

EFFETTI INDESIDERATI:

Sono stati segnalati effetti avversi nel 5-14% dei pazienti trattati con ciprofloxacina. Le reazioni avverse piu' comuni del medicinale riguardano l'apparato gastro-intestinale e il sistema nervoso centrale. Sono stati osservati i seguenti effetti indesiderati: effetti sull'apparato gastro-intestinale, comuni (>1/100, 1/10.000, 1/100, 1/100, 1/1000, 1/1000, 1/1000, 1/1000,

INTERAZIONI:

La somministrazione concomitante di ferro, zinco, sucralfato o antiacidi e preparazioni altamente tamponate, contenenti magnesio, alluminioo calcio, riduce l'assorbimento di ciprofloxacina. Cio' si applica anche al sucralfato, ai farmaci antivirali contenenti preparazioni tamponate di didanosina, a soluzioni nutrizionali orali ed a grandi quantitativi di prodotti lattiero-caseari (latte o prodotti liquidi a base dilatte come lo yogurt). Di conseguenza, la ciprofloxacina deve essere somministrata o 1-2 ore prima o almeno 4 ore dopo l'assunzione dei suddetti preparati. Questa restrizione non si applica agli antiacidi appartenenti alla classe degli H2 antagonisti. Studi su animali di laboratorio hanno mostrato che la somministrazione concomitante di dosi moltoelevate di un chinolone e di certi farmaci antiinfiammatori non steroidei (FANS) (ma non l'acido acetilsalicilico) puo' provocare convulsioni. Si osserva un aumento transitorio nella concentrazione plasmatica della creatinina quando ciprofloxacina e ciclosporina sono somministrate contemporaneamente. Le concentrazioni plasmatiche di creatinina devono essere controllate regolarmente in questi pazienti. La ciprofloxacina, come altri chinoloni, puo' potenziare l'effetto dei derivati cumarinici, incluso il warfarin. Nel caso in cui questi medicinali venganosomministrati in concomitanza e' necessario monitorare il tempo di protrombina (PT) o altri opportuni parametri della coagulazione. Se necessario, la posologia dell'anticoagulante orale deve essere modificata in modo appropriato. La somministrazione contemporanea di ciprofloxacina e glibenclamide puo' aumentare l'effetto della glibenclamide. Il prodotto inibisce l'escrezione renale della ciprofloxacina causando un aumento della concentrazione plasmatica di ciprofloxacina. La metoclopramide accelera l'assorbimento della ciprofloxacina e il picco di concentrazione plasmatica della ciprofloxacina viene percio' raggiunto piu'rapidamente. La biodisponibilita' della ciprofloxacina non e' influenzata. La somministrazione contemporanea di ciprofloxacina e mexiletinapuo' condurre a un aumento della concentrazione plasmatica di mexiletina. La somministrazione contemporanea di ciprofloxacina e fenitoina puo' determinare sia un aumento sia una riduzione dei livelli serici difenitoina, per cui si raccomanda il monitoraggio dei livelli del medicinale. Si raccomanda che farmaci di premedicazione oppiacei (per es. papavereto) oppure farmaci oppiacei di premedicazione usati con farmacidi premedicazione anticolinergici (per es. atropina o scopolamina) non siano utilizzati contemporaneamente alla ciprofloxacina, in quanto ilivelli sierici della ciprofloxacina vengono ridotti. La somministrazione contemporanea di ciprofloxacina e farmaci di premeditazione benzodiazepinici non ha mostrato di influenzare i livelli plasmatici di ciprofloxacina. Tuttavia si raccomanda un attento monitoraggio della terapia benzodiazepinica, in quanto durante la somministrazione concomitante di ciprofloxacina e diazepam sono stati riportati una clearance ridotta e un aumento del tempo di dimezzamento del diazepam. La ciprofloxacina inibisce il CYP1A2, determinando un possibile aumento delle concentrazioni sieriche delle sostanze metabolizzate da questo enzima somministrate in concomitanza (per es. teofillina, caffeina, pentoxifillina, clozapina, tacrina, ropinirolo, tizanidina). Pertanto, i pazienti che assumono queste sostanze contemporaneamente alla ciprofloxacina devono essere attentamente monitorati per individuare i segni clinici diun sovradosaggio e puo' essere necessario determinare le concentrazioni sieriche, soprattutto della teofillina. Sono state segnalate interazioni clinicamente importanti con preparazioni tamponate di didanosina(vedi il primo paragrafo di questa sezione). L'uso concomitante di metotrexato e ciprofloxacina puo' determinare un aumento dei livelli plasmatici di metotrexato, a causa dell'inibizione del trasporto tubularerenale di metotrexato. Ne puo' derivare un aumento del rischio di reazioni tossiche associate al metotrexato.

POSOLOGIA E MODALITA' D'ASSUNZIONE:

La posologia della ciprofloxacina in compresse viene stabilita in basealla gravita' ed al tipo dell'infezione, alla sensibilita' del/degliagenti infettivi e all'eta', peso e funzionalita' renale del paziente.Il trattamento puo' essere avviato con le compresse o con una iniezione endovenosa a seconda delle condizioni del paziente. La durata del trattamento dipende dalla gravita' del disturbo, dal decorso clinico edai dati batteriologici. Di norma, il trattamento deve essere continuato per almeno tre giorni dalla scomparsa della febbre o dei sintomi clinici. Le seguenti raccomandazioni posologiche sono orientative e si riferiscono esclusivamente alla somministrazione orale (si tenga presente che alla somministrazione endovenosa di ciprofloxacina si applicanoraccomandazioni posologiche differenti). Adulti: l'intervallo posologico per gli adulti e' compreso tra 100 mg a 750 mg due volte al giorno. Infezioni delle vie respiratorie: da 250 mg a 500 mg due volte al giorno, durata abituale del trattamento 7-14 giorni. Infezioni delle vieurinarie: cistiti acute, non complicate nelle donne: da 100 mg a 250mg due volte al giorno per 3 giorni, durata abituale del trattamento 3giorni. Infezioni complicate e pielonefrite: da 250 mg a 500 mg due volte al giorno, durata abituale del trattamento 7-14 giorni. Prostatite: 500 mg due volte al giorno, durata abituale del trattamento fino a28 giorni. Gonorrea: gonorrea acuta non complicata da 250 mg a 500 mg,durata abituale del trattamento: somministrazione unica. Grave gastroenterite: 500 mg due volte al giorno, durata abituale del trattamento3-7 giorni. Infezioni della cute e dei tessuti molli: 500 mg due volteal giorno, durata abituale del trattamento 5-10 giorni. Infezioni ossee e articolari: 500 mg due volte al giorno. Durata abituale del trattamento 4-6 settimane o piu'. Gravi infezioni sistemiche: da 500 mg a 750 mg due volte al giorno. Nel caso di infezioni particolarmente gravi, di infezioni con rischio della vita del paziente, specialmente quelle sostenute da Pseudomonas, stafilococchi o streptococchi, per es. osteomielite, sepsi, polmonite streptococcica, infezioni ricorrenti in pazienti affetti da fibrosi cistica, infezioni ossee ed articolari o peritonite, la posologia raccomandata e' 750 mg di ciprofloxacina due volte al giorno. Pazienti anziani: i pazienti anziani devono ricevere unadose stabilita in base alla gravita' della malattia e alla clearancedella creatinina. Bambini ed adolescenti (da 5 a 17 anni di eta'): riacutizzazioni polmonari in corso di fibrosi cistica associate a Pseudomonas aeruginosa: 40 mg/kg/die suddivisi in due somministrazioni, per es. 20 mg/kg due volte al giorno (dose massima giornaliera 1500 mg). Durata abituale del trattamento 10-14 giorni. Insufficienza renale o epatica, adulti, clearance della creatinina: 31-60 ml/min/1,73 mquadrati(concentrazione della creatinina sierica: 120-170 mcmol (1.4-1.9 mg/dl): dose massima giornaliera: 1000 mg. Clearance della creatinina = 175 mcmol (>= 2 mg/dl): Dose massima giornaliera: 500 mg. In pazienti con infezioni gravi e insufficienza renale grave puo' essere somministrata una dose di 750 mg. Tuttavia i pazienti devono essere attentamentemonitorati. Il monitoraggio delle concentrazioni ematiche del farmacorappresenta il metodo piu' affidabile per gli aggiustamenti posologici. Gli intervalli posologici dovrebbero essere gli stessi mantenuti nei pazienti con funzionalita' renale normale. Insufficienza renale + emodialisi: 500 mg al giorno in dose singola dopo l'emodialisi. Il monitoraggio delle concentrazioni ematiche del farmaco rappresenta il metodo piu' affidabile per gli aggiustamenti posologici. Insufficienza renale + dialisi peritoneale ambulatoriale continua (CAPD):500 mg al giorno in dose singola dopo la CAPD. Il monitoraggio delle concentrazioni ematiche del farmaco rappresenta il metodo piu' affidabile per gli aggiustamenti posologici. Insufficienza epatica: non e' necessaria alcunamodifica della posologia. Insufficienza renale ed epatica: modifica della posologia come sopra, con monitoraggio delle concentrazioni plasmatiche di ciprofloxacina. Bambini ed adolescenti (da 5 a 17 anni di eta'): la posologia nei bambini con funzionalita' epatica e renale ridotta non e' stata studiata. Metodo di somministrazione: le compresse devono essere deglutite con del liquido. Possono essere assunte in ogni momento a stomaco pieno o vuoto. L'assunzione di cibo a stomaco vuoto accelera l'assorbimento del medicinale. Alimenti ad elevato contenuto dicalcio (latte, yogurt) possono ridurre l'assorbimento della ciprofloxacina.