Cidilin im ev

Cidilin im ev è indicato per il trattamento di:

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA:

Psicostimolante e nootropi.

INDICAZIONI:

Trattamento di supporto delle sindromi parkinsoniane.

CONTROINDICAZIONI/EFFETTI SECONDARI:

Ipersensibilita' al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti.

POSOLOGIA:

Morbo di Parkinson e sindromi parkinsoniane: 500-1000 mg una volta algiorno per via intramuscolare, endovenosa lenta o per fleboclisi; sonoconsigliabili cicli terapeutici della durata di 3-4 settimane opportunamente intervallati tra di loro. Una fiala da 500 mg una o due volteal giorno o una fiala da 1000 mg una volta al giorno per via intramuscolare, per via endovenosa lenta o mediante infusione endovenosa a gocce. Quando si verifica un ritardo nella ripresa della coscienza, si raccomanda una somministrazione continua per 2-3 settimane. Il farmaco non influisce sulla respirazione, sul polso e sulla pressione arteriosa,ed e' percio' possibile un trattamento prolungato e continuo.

AVVERTENZE:

Non sostituisce tutti quei provvedimenti terapeutici che possono essere indicati nelle varie condizioni morbose, ma li affianca e li integra. In caso di somministrazione endovenosa, iniettare molto lentamente.In presenza di grave edema cerebrale, e' necessario somministrare in concomitanza farmaci che abbassano la pressione intracerebrale come mannitolo e corticosteroidi. In presenza di emorragia intracranica non devono essere somministrate alte dosi (al di sopra di 500 mg in unica somministrazione) in quanto possono aumentare il flusso cerebrale ematico.

INTERAZIONI:

Esplica attivita' sinergica con L-dopa (di cui consente la riduzione di dosaggio) nel morbo di Parkinson. Puo' essere usato in concomitanzacon antiemorragici, entiedemigeni e liquidi di perfusione.

EFFETTI INDESIDERATI:

Nessuna segnalazione.

GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO:

Non e' controindicato in gravidanza ed in allattamento ma, in ogni caso, va somministrato nei casi di effettiva necessita' e sotto diretto controllo.