Chinina solfato

Chinina solfato è indicato per il trattamento di:

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA:

Antimalarico che agisce come schizonticida. E' anche gametocida.

INDICAZIONI:

Trattamento di febbri malariche provocate da ceppi di P.falciparum re-sisitenti alla clorochina, alla sulfadoxima, alla pirimetamina.

CONTROINDICAZIONI/EFFETTI SECONDARI:

Soggetti con precedenti emolitici, tinnito, neuriti ottiche, fibrilla-zione atriale o altre cardiopatie, miastenia, carenza di G6PDH. Iper-sensibilita' ai componenti.

POSOLOGIA:

Adulti: 650 mg ogni 8 ore per 10-14 giorni, quando l'infezione e' pro-vocata da ceppi resistenti alla clorochina; 200-1000mg ogni 8 ore per6-12 giorni per le altre infezioni malariche.Bambini: 8,3 mg/kg peso ogni 8 ore.

INTERAZIONI:

Gli antiacidi contenenti alluminio possono ridurne l'assorbimento. Lacimetidina puo' prolungarne l'emivita. La chinina prolunga l'emivitaplasmatica della digossina, prolunga gli effetti dei bloccanti neuro-muscolari e contrasta quella degli inibitori della acetilcolinestera-si.

EFFETTI INDESIDERATI:

Dopo trattamenti prolungati disturbi gastrointestinali, cutanei, uditivi, visivi. Inoltre: anemia emolitica, trombocitopenia, ipoprotrombi-nemia, agranulocitosi, crisi asmatiche, ipoglicemia, iperinsulinemia.Reazioni tossiche in pazienti ipersensibili.