Cetirizina doc

Cetirizina doc è indicato per il trattamento di:

DENOMINAZIONE:

CETIRIZINA DOC GNERICI

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA:

Antiistaminici per uso sistemico.

PRINCIPI ATTIVI:

Cetirizina dicloridrato.

ECCIPIENTI:

Nucleo della compressa: Cellulosa microcristallina, Lattosio monoidrato, Crospovidone, Silice colloidale anidra, Magnesio stearato. Rivestimento: Ipromellosa, Macrogol stearato, Glicole propilenico, Titanio diossido (E 171).

INDICAZIONI:

Adulti e adolescenti con piu' di 12 anni d'eta': trattamento sintomatico delle riniti allergiche (stagionali e perenni), delle congiuntivitiallergiche associate e dell'orticaria cronica idiopatica. Bambini 6-12 anni: trattamento sintomatico delle riniti allergiche (stagionali eperenni) e dell'orticaria cronica idiopatica.

CONTROINDICAZIONI/EFFETTI SECONDARI:

Ipersensibilita' alla cetirizina dicloridrato o ad uno degli eccipienti. Non somministrare a bambini al di sotto dei 6 anni d'eta'. Grave insufficienza renale.

POSOLOGIA:

Adulti e adolescenti con piu' di 12 anni d'eta': 10 mg (una compressa)una volta al giorno. Se si manifesta sonnolenza, la compressa puo' essere somministrata alla sera. Bambini 6-12 anni con peso di 30 kg o piu': 10 mg (1 compressa) al giorno o 5 mg (1/2 compressa) presa due volte al giorno (mattino e sera). Bambini 6-12 anni con peso meno di 30 kg: 5 mg (1/2 compressa) una volta al giorno. Gli studi clinici nei bambini non sono andati oltre le quattro settimane. Cetirizina e' controindicata in pazienti con grave insufficienza renale. In pazienti con insufficienza renale moderata, la dose deve essere aggiustata a 5 mg (1/2 compressa al giorno). Si deve prestare attenzione in pazienti con insufficienza renale da lieve a moderata o insufficienza epatica. Non c'e' evidenza che la dose debba essere modificata per i pazienti anzianisani. La durata del trattamento puo' variare a seconda dei sintomi.

CONSERVAZIONE:

Nessuna speciale precauzione per la conservazione.

AVVERTENZE:

In alcuni pazienti, il trattamento a lungo termine con le compresse dicetirizina puo' portare ad un aumento del rischio di carie dovuto alla secchezza delle fauci. I pazienti devono, quindi, essere informati dell'importanza dell'igiene orale. Contiene lattosio monoidrato. I pazienti con rari problemi ereditari di intolleranza al galattosio, deficit dell'enzima Lapp lattasi o malassorbimento di glucosio-galattosio non devono assumere questo medicinale. In caso di insufficienza renale ed epatica, l'eliminazione della cetirizina puo' essere ridotta. Si deve prestare attenzione nel caso in cui la cetirizina venga somministrata a questi pazienti. Cetirizina puo' potenziare l'effetto dell'alcol.Quindi si raccomanda di porre attenzione all'uso concomitante di alcol. Si raccomanda di porre attenzione in caso di uso concomitante di depressivi del SNC.

INTERAZIONI:

Test allergici: l'uso di cetirizina deve essere interrotto tre giorniprima dei test allergici. Cetirizina puo' potenziare gli effetti dell'alcol. Quindi si raccomanda di porre attenzione all'uso concomitante di alcol. Si raccomanda attenzione con l'uso concomitante di depressividel SNC.

EFFETTI INDESIDERATI:

>>Disturbi al Sistema Immunitario. Molto rari (< 1/10.000, incl casi isolati): reazioni allergiche come reazioni cutanee ed edema di Quincke. >>Disturbi agli occhi. Molto rari: Crisi oculogiriche. >>Disturbi epato-biliari. Rari (>1/10.000 e >1/1.000): funzionalita' epatica anormale (aumento delle transaminasi: fosfatasi alcalina, gamma GT e bilirubina); Molto rari: epatite.

GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO:

I dati su un numero limitato di donne in gravidanza indicano l'assenzadi reazioni avverse prodotte da cetirizina sulla gravidanza o sulla salute dei feti/neonati. Ad oggi non sono disponibili altri rilevanti dati epidemiologici. Gli studi sugli animali non indicano effetti dannosi diretti o indiretti sulla gravidanza, sullo sviluppo embrio/fetale,sul parto o sullo sviluppo post-natale. Si deve porre attenzione in caso di prescrizione a donne in gravidanza. Allattamento. Non sono disponibili dati relativi alla escrezione di cetirizina nel latte materno.Cetirizina deve essere evitata durante l'allattamento.