Calcio levof.teva ev

Calcio levof.teva ev è indicato per il trattamento di:

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA:

Antidoto disintossicante.

INDICAZIONI:

Tale farmaco trova utilita' come antidoto di dosi eccessive di antagonisti dell'acido folico e per combattere gli effetti collaterali indotti da aminopterina (acido 4-aminopteroil-glutammico) e da metotressato(acido 4-amino-N10-metil-pteroil-glutammico). E' indicato, inoltre, come terapia di salvataggio (rescue) dopo trattamento con metotressato ecome potenziante gli effetti del 5-fluorouracile durante protocolli di chemioterapia antiblastica.

CONTROINDICAZIONI/EFFETTI SECONDARI:

Ipersensibilita' al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti. Pur non essendo controindicato l'impiego del calcio levo-folinatoin gravidanza ed allattamento, queste condizioni pregiudicano l'impiego e la somministrazione di protocolli chemioterapici.

POSOLOGIA:

Nel trattamento del carcinoma del colon-retto, in associazione con lefluoropirimidine, il dosaggio del calcio levo-folinato viene determinato in funzione dei protocolli chemioterapici adottati. Le posologie piu' frequentemente utilizzate in associazione al 5-fluorouracile sono 100 mg/mq/die per 5 giorni consecutivi in infusione lenta (10 min.) ogni 4 settimane o 250 mg/mq/settimana per 6 settimane seguite da 2 di intervallo. Nel rescue da alte dosi di metotressato il calcio levo-folinato e' efficace nella prevenzione della mielosoppressione alle dosi di100 mg/mq per livelli sierici di metotressato di 10-6M. Le dosi possono essere proporzionalmente aumentate per livelli ematici di antiblastici piu' elevato. Non si ritiene necessario indicare particolari raccomandazioni durante la preparazione della soluzione in quanto il calciolevo-folinato e' sprovvisto di attivita' citotossica intrinseca. Polvere per soluzione per infusione 100 mg: diluire il contenuto del flacone in 10 ml di acqua per preparazioni iniettabili. Polvere per soluzione per infusione 175 mg: diluire il contenuto del flacone in 15-20 mldi acqua per preparazioni iniettabili. Le soluzioni cosi' ottenute sono compatibili con la soluzione glucosata e la soluzione fisiologica.

INTERAZIONI:

Ad esclusione delle note interazioni del calcio levo-folinato con le fluoropirimidine, con il metotressato ed altri antifolici, non sono state riportate interazioni con altri farmaci e/o sostanze.

EFFETTI INDESIDERATI:

La somministrazione del prodotto puo' essere seguita da reazioni generali di ipersensibilita' (febbre, orticaria, ipotensione arteriosa, tachicardia, broncospasmo, shock anafilattico).