Betaistina ang

Betaistina ang è indicato per il trattamento di:

GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO:

Preparato antivertigine.

INDICAZIONI:

Trattamento di vertigini, tinnito, perdita dell'udito e nausea associati a sindrome di Me'nie're.

CONTROINDICAZIONI:

In pazienti affetti da feocromocitoma. Dal momento che la betaistina e' un analogo sintetico dell'istamina, puo' indurre il rilascio di catecolamine dal tumore, con conseguente ipertensione severa. Ipersensibilita' al principio attivo o ad uno qualsiasi degli eccipienti. Gli studi condotti su animali sono insufficienti riguardo ai possibili effetti in gravidanza, durante lo sviluppo embrionale/fetale, durante il parto e lo sviluppo postatale. Il rischio potenziale per l'uomo resta sconosciuto. L'assunzione di betaistina non e' raccomandata nelle donne in stato di gravidanza. La betaistina e' escreta nel latte materno in concentrazioni simili a quelle riscontrate nel plasma. Gli effetti tossici della betaistina nei neonati a tali concentrazioni non sono noti.Pertanto, l'utilizzo di betaistina va evitato durante l'allattamento.

EFFETTI INDESIDERATI:

Disturbi del sistema immunitario: molto rari (1/10,000,

INTERAZIONI:

Non esistono casi noti di interazioni pericolose. Esiste un case report di interazione con etanolo. Un altro case report si riferisce all'interazione tra la betaistina ed un composto contenente pirimetamina condapsone. stato riportato un singolo caso di potenziamento degli effetti della betaistina con salbutamolo. Dal momento che la betaistina e'un analogo dell'istamina, l'interazione con gli antistaminici e' teoricamente possibile, ma non e' stato riportato nessun caso.

POSOLOGIA E MODALITA' D'ASSUNZIONE:

Adulti (inclusi gli anziani): il trattamento orale iniziale prevede l'assunzione di 8-16 mg tre volte al giorno, durante i pasti. La dose dimantenimento, solitamente, risulta compresa entro il range di 24 - 48mg giornalieri. La dose puo' essere individualmente adattata al singolo paziente. Talvolta si osservano miglioramenti soltanto dopo un paiodi settimane di trattamento. Bambini e adolescenti: l'utilizzo dellecompresse da parte di bambini e adolescenti di eta' inferiore ai 18 anni non e' raccomandata, data la mancanza di dati su sicurezza ed efficacia.