Betadine gel

Betadine gel è indicato per il trattamento di:

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA:

Antisettici e disinfettanti.

INDICAZIONI:

Betadine 10% Gel: Disinfezione della cute lesa (ferite, piaghe ecc..).Betadine 10% Soluzione cutanea, alcolica: Disinfezione e pulizia della cute lesa (ferite, piaghe ecc..). Betadine 1% Collutorio: Disinfezione della mucosa orale. Betadine 10% Garze impregnate: Disinfezione della cute lesa (ferite, piaghe).

CONTROINDICAZIONI/EFFETTI SECONDARI:

Ipersensibilita' verso i componenti. Usare con precauzione in soggetticon patologie tiroidee. Non usare in bambini di eta' inferiore ai 6 mesi. Il collutorio non deve essere usato nei bambini al di sotto dei 6anni. Usare solo in caso di effettiva necessita' e sotto il diretto controllo del medico.

POSOLOGIA:

Betadine 10% Soluzione cutanea, alcolica: Si applica direttamente sulla cute per la disinfezione prima, durante e dopo interventi operatori.Si puo' coprire la parte con garze e bende adesive. Applicare 2 volteal giorno uno strato della soluzione di colore marrone fino ad ottenere una colorazione di intensita' media; si forma una pellicola superficiale che non macchia. Una quantita' di 5 ml di soluzione (contenente50 mg di iodio) e' sufficiente a trattare una'area di circa 15 cm di lato. NON SUPERARE LE DOSI CONSIGLIATE. Betadine 10% Gel: Applicare 2 volte al giorno secondo necessita' direttamente sulla zona colpita unostrato leggero di gel. 3 g di gel pari a circa 15 cm (contenenti 30 mgdi iodio) sono sufficienti a trattare una'area di 10 cm di lato. NONSUPERARE LE DOSI CONSIGLIATE. Betadine 1% Collutorio: Diluire a proprio gusto, solo quando necessario, tenendo presente che l'efficacia e' mantenuta alla diluizione di 1 parte di Betadine per 2 parti di acqua,e fare gargarismi, 2-3 volte al giorno. NON SUPERARE LE DOSI CONSIGLIATE. Betadine 10% Garze impregnate: Applicare 1 garza, 1-3 volte al di'. NON SUPERARE LE DOSI CONSIGLIATE.

INTERAZIONI:

Evitare l'uso contemporaneo di altri antisettici e detergenti. Non impiegare sulla parte trattata, contemporaneamente, saponi o pomate contenenti mercurio o composti del benzoino.

EFFETTI INDESIDERATI:

In qualche caso bruciore od irritazione: in tal caso interrompere il trattamento. La reazione dello iodio con i tessuti lesi puo' ritardarnela cicatrizzazione. Puo' interferire con le prove di funzionalita' tiroidea.