Benactiv gola spray

Benactiv gola spray è indicato per il trattamento di:

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA:

Stomatologico.

INDICAZIONI:

Collutorio, spray per mucosa orale: trattamento sintomatico di stati irritativo-infiammatori anche associati a dolore del cavo orofaringeo (ad es. gengiviti, stomatiti, faringiti), anche in conseguenza di terapia dentaria conservativa o estrattiva. Pastiglie gusto limone e miele,pastiglie senza zucchero, pastiglie senza zucchero-arancia: trattamento sintomatico di stati irritativo-infiammatori anche associati a dolore del cavo orofaringeo (ad es. gengiviti, stomatiti, faringiti).

CONTROINDICAZIONI/EFFETTI SECONDARI:

Ipersensibilita' verso i componenti del prodotto o altre sostanze strettamente correlate dal punto di vista chimico, verso l'acido acetilsalicilico o altri farmaci antinfiammatori non steroidei. Anamnesi di broncospasmo, riniti o orticaria associate all'impiego di acido acetilsalicilico o altri FANS. Non usare nei pazienti che sono affetti da ulcera peptica o che ne sono stati affetti in passato. Pastiglie: non usarenei bambini di eta' inferiore ai 12 anni.

POSOLOGIA:

Collutorio: 2-3 sciacqui o gargarismi al giorno con 10 ml (1 misurino)di collutorio diluito in mezzo bicchiere d'acqua o puro. Non superarele dosi consigliate. Spray per mucosa orale: 2 spruzzi 3 volte al giorno indirizzati direttamente sulla parte interessata. Ogni spruzzo eroga 0,2 ml di soluzione, equivalenti a 0,5 mg di principio attivo. Nonsuperare le dosi consigliate. Pastiglie: adulti e ragazzi oltre i 12 anni: 1 pastiglia da sciogliere lentamente in bocca ogni 3-6 ore, a seconda della necessita'. Non superare la dose di 8 pastiglie nelle 24 ore. Non somministrare ai ragazzi di eta' inferiore ai 12 anni. Per le persone anziane non sono necessarie modifiche della posologia.

AVVERTENZE:

Alle dosi consigliate, nell'usare il prodotto nelle sue diverse formefarmaceutiche, l'eventuale deglutizione non comporta alcun danno per il paziente, in quanto la dose di flurbiprofen e' largamente inferiorea quella comunemente utilizzata nei trattamenti per via sistemica. L'impiego del prodotto, specie se prolungato, puo' dare origine a fenomeni di sensibilizzazione o di irritazione locale; in tali casi occorre interrompere il trattamento ed istituire, se necessario, una terapia idonea. In pazienti con insufficienza renale, cardiaca o epatica il prodotto deve essere utilizzato con cautela. E' consigliabile non associare il prodotto con altri FANS. Collutorio e spray contengono para-idrossi-benzoati che possono causare reazioni allergiche di tipo ritardato,quali dermatiti da contatto; piu' raramente possono provocare reazioni di tipo immediato, con orticaria e broncospasmo. Pastiglie gusto limone e miele contiene 1,069 g di glucosio e 1,407 g di saccarosio per pastiglia. Sconsigliato nelle intolleranze ereditarie al fruttosio, nella sindrome di malassorbimento glucosio-galattosio o nelle insufficienze della saccarasi-isomaltasi. Pastiglie senza Zucchero e le pastigliesenza zucchero-arancia, sono invece indicati per quei pazienti che devono controllare l'apporto di zuccheri e calorie. Dopo alcuni giorni di trattamento senza apprezzabili risultati consultare il medico.

INTERAZIONI:

Come dimostrato in alcuni studi clinici, flurbiprofen puo' occasionalmente ridurre l'attivita' diuretica della furosemide. Inoltre, flurbiprofen puo' occasionalmente interferire con l'azione di farmaci anticoagulanti. Non e' stata invece dimostrata alcuna interazione di flurbiprofen con digossina, tolbutamide ed antiacidi.

EFFETTI INDESIDERATI:

L'impiego topico del prodotto, specie se prolungato, puo' dare originea fenomeni di sensibilizzazione o di irritazione locale. La dissoluzione nel cavo orale del prodotto in forma di pastiglie puo' essere accompagnata da sensazioni di calore o formicolio a carico dell'orofaringe. In tali casi occorre interrompere il trattamento ed istituire, se necessario, una terapia idonea. A piu' alte dosi per via sistemica, possono raramente verificarsi effetti indesiderati quali dolori addominali, nausea, vomito, diarrea, dispepsia, sanguinamento gastrointestinalee ulcera peptica. Possono anche verificarsi eruzioni cutanee e molto raramente trombocitopenia, offuscamento della vista, vertigini e confusione. In soggetti con anamnesi di attacchi di asma correlati all'impiego di ASA (acido acetil salicilico) possono insorgere episodi di broncospasmo.

GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO:

Sebbene nel corso di studi preclinici su animali non siano stati dimostrati effetti teratogeni, l'impiego del prodotto dovra', se possibile,essere evitato durante la gravidanza poiche' l'inizio del travaglio puo' essere ritardato e la sua durata puo' essere aumentata. In un numero limitato di studi e' stata osservata nel latte materno la presenzadi basse concentrazioni di flurbiprofen che e' improbabile possano determinare effetti sfavorevoli sul lattante.