Atropina lux coll

Atropina lux coll è indicato per il trattamento di:

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA:

Midriatici e cicloplegici.

INDICAZIONI:

Per la sua azione midriatica e cicloplegica, e' particolarmente indicata per l'esame dei mezzi trasparenti e del fondo dell'occhio; trova impiego anche, associata ad altri farmaci, nei processi infiammatori dell'uvea non ipertensivi sia primari che secondari.

CONTROINDICAZIONI/EFFETTI SECONDARI:

L'uso del farmaco e' controindicato nei pazienti che presentano fenomeni di sensibilizzazione verso qualunque dei componenti la specialita'e nei soggetti affetti da glaucoma o che presentano angolo camerularestretto. Nelle ulcere perforanti periferiche della cornea, l'uso dell'Atropina potrebbe causare erniazione dell'iride attraverso la lesione.Non sono noti effetti teratogenetici ed embriotossici dell'Atropina nell'uso topico.

POSOLOGIA:

Collirio, soluzione: Instillare nell'occhio interessato 1 o 2 gocce dicollirio, soluzione 3 volte al di' per i 3 giorni precedenti l'esameclinico o s.p.m. Unguento oftalmico: Applicare nell'occhio interessato1 cm di pomata 2 volte al di' per i 3 giorni precedenti l'esame clinico o s.p.m. La somministrazione della formulazione allo 0,5% e' particolarmente indicata nei bambini di eta' inferiore ai 4 anni e nei soggetti con iridi chiare.

INTERAZIONI:

Esiste una normale interazione tra l'attivita' parasimpaticolitica dell'Atropina con i farmaci colinomimetici e gli inibitori delle colinesterasi che viene vantaggiosamente utilizzata per controllare sia il suoeffetto topico (Pilocarpina) che il suo eventuale effetto sistemico (Fisostigmina).

EFFETTI INDESIDERATI:

La perdita transitoria del potere di accomodazione e' una conseguenzadel tutto normale dell'Atropina. L'uso prolungato puo' provocare fenomeni irritativi locali caratterizzati da: iperemia, edema, eczema e congiuntivite follicolare. L'uso eccessivo nei bambini ed in individui particolarmente sensibili all'Atropina puo' produrre fenomeni di intossicazione. La sintomatologia acuta e' caratterizzata da: arrossamento del volto, secchezza delle fauci e a volte eccitazione nervosa. Nel casodi intossicazione cronica si puo' osservare: debolezza muscolare, inappetenza e diminuzione delle secrezioni organiche. Il prodotto, se accidentalmente ingerito o se impiegato per lungo periodo a dosi eccessive, puo' determinare fenomeni tossici. Esso va quindi tenuto lontano dalla portata dei bambini. Il collirio, soluzione non deve comunque essere impiegato nei bambini sotto i 3 anni di eta'. Da usare con grande cautela nei soggetti con predisposizione all'aumento della pressione endoculare e negli anziani poiche' potrebbe verificarsi un attacco di glaucoma acuto con le sue gravi conseguenze. L'Atropina Lux 0,5% e 1% collirio, soluzione e' da usarsi esclusivament e per uso esterno, evitando l'instillazione quando la mucosa o la cute siano infiammate o comunque lese. Al fine di evitare un eccessivo assorbimento sistemico e' opportuno, dopo l'instillazione, eliminare l'eccesso di farmaco e chiudere per circa 1 minuto i punti lacrimali con una pressione digitale.