Aminoacidi cr b.lim iv

Aminoacidi cr b.lim iv è indicato per il trattamento di:

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA:

SOLUZIONI ENDOVENA.

INDICAZIONI:

Coma epatico. Encefalopatia epatica. Stati post-traumatici chirurgicie non. Ipercatabolismo. Coadiuvante nell'encefalopatia settica. Coadiuvante nell'encefalopatia uremica.

CONTROINDICAZIONI/EFFETTI SECONDARI:

Turbe del metabolismo dei singoli aminoacidi. Insufficienza renale. Non si conoscono dati sull'uso in gravidanza.

POSOLOGIA:

Per via endovenosa. Secondo prescrizione medica. La soluzione va somministrata alla dose di 2 flaconi (1000 ml) il primo giorno di trattamento, mentre nel corso del secondo giorno e dei successivi e' consigliabile somministrare 3 flaconi (1500 ml), tenendo presente che il contenuto di un flacone va infuso in 8 ore. E' necessario infondere contemporaneamente glucosio in quantita' adeguata (300-400 g nelle 24 h).

INTERAZIONI:

Non segnalate. E' consigliabile non aggiungere altri farmaci alla soluzione.

EFFETTI INDESIDERATI:

Non si devono attendere manifestazioni di carattere secondario quantole infusioni vengono somministrate secondo le istruzioni e con una accurata valutazione dei pazienti. In caso di comparsa di effetti indesiderati quali orticaria, vasodilatazione, dolori addominali, interrompere il trattamento. In genere, specie nei casi di maggiore gravita', e'opportuno eseguire controlli del bilancio idroelettrolitico e dell'equilibrio acido-base, provvedendo, se del caso, alla somministrazione dicorrettivi elettrolitici. In particolare nel diabetico va tenuto debito conto dell'apporto calorico. Il prodotto deve essere somministratocon cautela in soggetti affetti da insufficienza renale, o comunque insoggetti che presentino una documentata riduzione della clearance renale. Data l'elevata purezza degli aminoacidi impiegati, potrebbe verificarsi, in particolari condizioni, un processo di cristallizzazione sul collo del flacone. Benche' la presenza di tali cristalli non comprometta la tollerabilita' e l'efficacia terapeutica del preparato, e' necessario, ove si presentasse il fenomeno, riscaldare il flacone a 37C fino a completa dissoluzione di eventuali cristalli, prima di procederealla somministrazione della soluzione. Usare solo se la soluzione e'perfettamente limpida. Usare subito dopo l'apertura del contenitore. Serve per una sola ed ininterrotta somministrazione e l'eventuale residuo non puo' essere utilizzato.