Alprazolam sandoz

Alprazolam sandoz è indicato per il trattamento di:

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA:

Ansiolitici, derivati benzodiazepinici.

INDICAZIONI:

Ansia. Trattamento dell'ansia associata a depressione, disturbo da attacchi di panico. Agorafobia con attacchi di panico.

CONTROINDICAZIONI/EFFETTI SECONDARI:

Miastenia grave, gravidanza, allattamento, ipersensibilita' alle ben-zodiazepine, grave insufficienza respiratoria e/o epatica, sindrome daapnea notturna. Pazienti di eta' inferiore ai 18 anni. Glaucoma acutoad angolo chiuso.

POSOLOGIA:

Ansia e ansia associata a depressione: la dose iniziale varia da 0,25a 0,50 mg 3 volte al di'. Questo dosaggio verra' aumentato secondo leesigenze del paziente fino ad un massimo di 4 mg al giorno in somministrazioni suddivise per una durata non superiore a 8-12 settimane compreso un periodo di sospensione graduale.Nei pazienti anziani, in pazienti con epatopatia grave o in presenza di malattie organiche debilitanti si consiglia di iniziare con 0,25 mg2-3 volte al giorno.Agorafobia e disturbo da attacchi di panico:Nei pazienti con agorafobia associata ad attacchi di panico o con disturbo da attacchi di panico con o senza evitamento fobico, la dose iniziale e' di 0,5-1 mg, somministrata prima di coricarsi, per 1 o 2 gg. La dose dovrebbe quindi essere adattata secondo la risposta del singolopaziente. Gli incrementi del dosaggio non devono superare 1 mg ogni tre o quattro giorni. Gli incrementi di dosaggio possono essere effettuati dapprima a mezzogiorno, poi al mattino e infine nel pomeriggio/sera fino al raggiungimento di uno schema posologico 3 o 4 volte al giorno per una durata non superiore a 8 mesi.

INTERAZIONI:

Se associato a neurolettici, antidepressivi, ipnotici, analgesici nar-cotici, anestetici, antiepilettici, e antistaminici sedativi puo' rin-forzare l'azione sedativa o l'effetto depressivo centrale.Evitare l'assunzione di alcool.I composti che inibiscono determinati enzimi epatici (specialmente ci-tocromo P450) possono aumentarne l'attivita'.Diminuzione della clearance in somministrazione contemporanea a cimetidina o antibiotici macrolidi.

EFFETTI INDESIDERATI:

Sonnolenza, vertigini, annebbiamento della vista, cefalea,depressione,nervosismo, tremore, variazioni ponderali, disturbi della memoria/amnesia, disturbi della coordinazione, atassia, sintomi gastrointestinali,iperattivita' del sistema nervoso autonomo. Eccitazione, agitazione,difficolta' di concentrazione, confusione, allucinazioni ed altre alterazioni del comportamento. Riduzione delle risposte emotive e della vigilanza, reazioni cutanee. Rari casi di aumento della pressione intraoculare. Distonia, irritabilita', anoressia, affaticamento,difficolta'di linguaggio, diplopia, ittero, debolezza muscolare,alterazioni dellalibido, irregolarita' mestruali, incontinenza o ritenzione urinariaed alterazione della funzionalita' epatica.Le benzodiazepine possono dare dipendenza fisica, anche alle dosi terapeutiche.