Alginor

Alginor è indicato per il trattamento di:

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA:

Belladonna e derivato non associato.

INDICAZIONI:

Colon irritabile, manifestazioni spastico-dolorose dell'apparato gastroenterico. Premedicazione in endoscopia diagnostica ed operativa gastrointestinale. In pediatria: coliche addominali, spasmo pilorico, statispastici gastro-intestinali.

CONTROINDICAZIONI/EFFETTI SECONDARI:

E' controindicato in pazienti con ipertrofia prostatica, glaucoma, sindromi di ritenzioneurinaria o di ostruzione intestinale (stenosi pilorica), ileo paralitico, colite ulcerosa,megacolon, esofagite da reflusso, miastenia grave, ipersensibilita' verso uno dei componentidel prodotto.

POSOLOGIA:

Soluzione per uso endovenoso e per uso intramuscolare.Per via endovenosa iniettare il farmaco lentamente.Coliche epatiche e stati spastici gastroenterici: 1 fiala per uso endovenoso e per uso intramuscolare all'insorgere della crisi spastica dolorosa; l'iniezione puo' essere ripetuta in caso di recidiva del dolore anche 3-4 volte nella giornata.Preparazione per indagini strumentali: (duodenografia ipotonica, endoscopia gastroduodenale, colangiografia retrograda): 2 fiale per uso endovenoso. sono in grado di indurre ipotonia duodenale e rilasciamento della papilla di Vater per oltre 40 minuti.Compresse:1 compressa 2-3 volteal di' e' una posologia adeguata nella maggior parte dei pazienti. Nei casi piu' severi o secondo giudizio del medico, la dose puo' essereaumentata fino a 2 compresse 3 volte al di'.Supposte:1 supposta 2-3 volte al di' salvo diversa prescrizione medica.Gocce pediatriche:Tale confezione si rende particolarmente utile nei lattanti e nella prima infanzia; la posologia consigliata e' di 3-5 gocce per kg di peso 4-6 volte al di' salvo diversa prescrizione medica. Nei bambini con peso superiore ai 15-20 kg e' possibile utilizzare 1/2 compressa 2-3 volte al di'.Gocce adulti:20 gocce 3 volte al di', salvo diversa prescrizione medica. Nei casi piu' severi o secondo il giudizio del medico la dose puo' essere aumentata fino a 40 gocce 3 volte al di'.

AVVERTENZE:

Va usato con cautela nelle affezioni del sistema nervoso autonomo, nelle malattie epatiche e/o renali, nelle affezioni infiammatorie croniche ostruttive dell'apparato respiratorio, nell'ipertiroidismo, nelle coronaropatie, nell'insufficienza cardiaca congestizia,nelle aritmie cardiache, nell'ipertensione e, specie nei bambini, in presenza di iperpiressia.Particolare cautela richiede l'impiego di anticolinergici nei lattanti, nei quali il farmaco puo' causare reflusso gastro-esofageo eduna sintomatologia riflessa respiratoria di tipo ostruttivo e, inoltre, specie ad alte dosi o in soggetti particolarmente predisposti, segni di stimolazione centrale con agitazione, tremore, irritabilita' e, occasionalmente, fenomeni convulsivi.Al momento sembra di poter escludere l'esistenza di fenomeni di assuefazione edipendenza.

INTERAZIONI:

E' opportuno evitare la contemporanea somministrazione di altri farmaci che possono potenziare gli effetti di tipo anticolinergico di Alginor, quali: antistaminici, fenotiazine, antidepressivi triciclici ed anticolinergici. L'efficacia del cimetropio bromuro puo' essere ridotta oannullata da agenti parasimpaticomimetici.

EFFETTI INDESIDERATI:

Specialmente dopo somministrazione per via parenterale si puo' osservare transitorio senso di secchezza delle fauci; disturbi dell'accomodazione visiva e senso di cardiopalmo con tachicardia sono stati osservati in alcuni pazienti trattati alle dosi piu' elevate.Potrebbero inoltre verificarsi disturbi della minzione, aumento della pressione intraoculare, cefalea, vertigini, euforia e sonnolenza, astenia, stipsi, nausea, reazioni cutanee su base allergica.

GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO:

Pur non essendo risultato teratogeno negli animali da esperimento cometutti i farmaci, va usato in gravidanza solo in caso di effettiva necessita' sotto il diretto controllo del medico.