Alfuzosina eg

Alfuzosina eg è indicato per il trattamento di:

DENOMINAZIONE:

ALFUZOSINA EG

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA:

Antagonisti dei recettori alfa-adrenergici.

PRINCIPI ATTIVI:

Alfuzosina cloridrato.

ECCIPIENTI:

Lattosio monoidrato; ipromellosa (E464); povidone K25; magnesio stearato (E 470b)

INDICAZIONI:

Trattamento della sintomatologia funzionale di grado da moderato a grave dell'ipertrofia prostatica benigna (IPB).

CONTROINDICAZIONI/EFFETTI SECONDARI:

Ipersensibilita' all'alfuzosina, ad altri chinazolinici (per es. terazosina, doxazosin) o ad uno qualsiasi degli eccipienti; condizioni di ipotensione ortostatica; insufficienza epatica; associazione con altrifarmaci che bloccano i recettori alfa-1.

POSOLOGIA:

La compressa a rilascio prolungato deve essere ingerita intera con unaquantita' sufficiente di liquido. La compressa deve essere assunta ogni giorno immediatamente dopo lo stesso pasto. Adulti: una compressa arilascio prolungato da 10 mg una volta al giorno. La prima dose deveessere assunta subito prima di coricarsi. Anziani (di eta' superiore ai 65 anni): Una compressa a rilascio prolungato da 10 mg una volta algiorno se una dose iniziale piu' bassa di alfuzosina cloridrato e' bentollerata e se e' richiesta un'efficacia supplementare. La prima dosedeve essere assunta subito prima di coricarsi. I dati farmacocineticie di sicurezza clinica dimostrano che i pazienti anziani non necessitano di una riduzione della dose. Ridotta funzionalita' renale. Insufficienza renale da lieve a moderata: se non e' sufficiente una dose piu'bassa, la terapia puo' essere aggiustata a una compressa a rilascio prolungato da 10 mg/die in base alla risposta clinica. La prima dose deve essere assunta subito prima di coricarsi. Grave insufficienza renale: non somministrare a pazienti con grave compromissione della funzionalita' renale (clearance della creatinina

CONSERVAZIONE:

Non conservare a temperatura superiore ai 30 gradi C.Natura e contenuto del contenitore: blister in PVC/PVDC/Alluminio. Confezioni da 10, 28, 30 e 90 compresse. E' possibile che non tutte le confezioni siano commercializzate.

AVVERTENZE:

Non somministrare a pazienti con grave compromissione della funzione renale (clearance della creatinina

INTERAZIONI:

Associazioni controindicate: farmaci che bloccano i recettori alfa-1.Associazioni che richiedono attenzione: i livelli ematici di alfuzosina vengono aumentati da potenti inibitori del CYP3A4 come ketoconazolo,itraconazolo e ritonavir. Agenti antiipertensivi. Preparazioni contenenti nitrati. L'assunzione contemporanea di medicinali contro l'ipertensione o nitrati comporta un potenziamento del rischio ipotensivo. Lasomministrazione di un anestetico in pazienti trattati con l'alfuzosina puo' portare a grave ipotensione. Si raccomanda di sospendere l'assunzione delle compresse 24 ore prima di un intervento chirurgico. In studi condotti su volontari sani non si e' osservata alcuna interazionene' di tipo farmacodinamico, ne' di tipo farmacocinetico fra l'alfuzosina e i seguenti farmaci: warfarin, digossina e idroclorotiazide.

EFFETTI INDESIDERATI:

L'effetto piu' comunemente riportato e' il capogiro che si manifesta in circa il 5% dei pazienti trattati. Le reazioni avverse considerate almeno possibilmente correlate al trattamento sono elencate sotto per classe di organo e frequenza assoluta. Le frequenze sono definite come:molto comune (=1/10); comune (>1/100; 1/1000; 1/10 000;

GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO:

Visto il tipo di indicazione questa sezione non e' pertinente.