Albumina um.immuno

Albumina um.immuno è indicato per il trattamento di:

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA:

Concentrato di albumina umana.

INDICAZIONI:

Trattamento sostitutivo nei casi di grave carenza di albumina quali: trattamento in fase preoperatoria e postoperatoria, stati cirrotici epatici, sindromi nefrosiche, edemi acuti.

CONTROINDICAZIONI/EFFETTI SECONDARI:

Anamnesi di reazione allergica ai preparati di albumina; reazione allergica a questo preparato; tutte le condizioni nelle quali l'ipervolemia e le sue conseguenze (per esempio aumento della gittata cardiaca, pressione sanguigna elevata) o l'emodiluizione potrebbero rappresentareun particolare rischio per il paziente. Alcuni esempi di tali condizioni sono i seguenti: scompenso cardiaco congestizio, ipertensione, varici esofagee, edema polmonare, diatesi emorragica, anemia grave, insufficienza renale organica o ostruttiva, disidratazione (purche' venganoinfusi contemporaneamente liquidi a sufficienza).

POSOLOGIA:

Nella terapia sostitutiva, la dose richiesta e' calcolata in base ai normali parametri circolatori con un limite di 20 mm Hg (2,7 KPa) di pressione osmotico-colloidale. Se l'albumina umana viene somministrata per correggere il tasso di albumina plasmatica, la dose, in grammi, dasomministrarsi puo' essere calcolata con la seguente formula:DOSE RICHIESTA = PTR - PTE x VP x 2dove: PTR = proteine totali richieste espresse in g/l; PTE = proteinetotali effettive espresse in g/l; VP = volume plasmatico (il volume plasmatico fisiologico puo' essere approssimativamente calcolato in 40 ml per Kg di peso corporeo). Poiche' la formula sopra riportata e' soloapprossimativa, si raccomanda di monitorare la concentrazione di proteine plasmatiche, raggiunta mediante test di laboratorio.conto del fatto che il volume plasmatico fisiologico dipende dall'eta'. Non contenendo ne' isoagglutinine ne' altri componenti anticorpali,puo' essere somministrata in senso "universale" senza tener conto delgruppo sanguigno e del fattore Rh del ricevente. La soluzione non deve essere utilizzata se si presenta torbida o contiene depositi. La soluzione dovrebbe essere interamente somministrata subito dopo la perforazione del tappo di gomma ermetico. Eventuali residui devono essere opportunamente eliminati.

INTERAZIONI:

Non note.

EFFETTI INDESIDERATI:

Gli effetti collaterali sono molto rari. Le reazioni lievi quali rossore del viso, l'orticaria, l'ipertermia e la nausea generalmente scompaiono rapidamente diminuendo la velocita' di infusione o interrompendola. In singoli casi possono talvolta verificarsi reazioni tali da giungere allo stato di shock. In questi casi e' necessario interrompere l'infusione ed iniziare un adeguato trattamento.