Acular coll fl

Acular coll fl è indicato per il trattamento di:

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA:

Antinfiammatore non steroideo.

INDICAZIONI:

Per la profilassi e la riduzione delle infiammazioni conseguenti allachirurgia della cataratta.

CONTROINDICAZIONI/EFFETTI SECONDARI:

Il farmaco e' controindicato nei soggetti con ipersensibilita' ad unoqualsiasi dei componenti del medicinale. E' possibile l'esistenza di ipersensibilita' crociata all'acido acetilsalicilico e agli altri farmaci antinfiammatori non steroidei. Il prodotto e' controindicato nei pazienti che hanno in passato mostrato segni d'ipersensibilita' a dettifarmaci. L'uso del farmaco non e' raccomandato nei bambini a causa della insufficienza di dati sulla sicurezza ed efficacia.

POSOLOGIA:

Infiammazione post-operatoria: instillare una goccia di collirio nell'occhio interessato 3 volte al di' a partire dalle 24 ore prima dell'intervento e continuare per tre quattro settimane.

AVVERTENZE:

Si raccomanda di usare il farmaco con cautela nei pazienti con tendenza gia' nota alle emorragie o che sono sotto trattamento con altri farmaci che possono prolungare il tempo di emorragia. Come gli altri farmaci antinfiammatori, il prodotto puo' mascherare gli usuali segni di un'infezione. L'uso contemporaneo con i corticosteroidi topici deve essere effettuato con cautela nei pazienti con tendenza ad erosioni epiteliali corneali. I FANS per uso topico possono determinare cheratiti. Inalcuni pazienti, l'utilizzo prolungato dei FANS per uso topico puo' determinare danno epiteliale, assottigliamento corneale, erosione corneale, ulcerazione o perforazione corneale. Tali eventi possono rappresentare un rischio per la vista. I pazienti con segni di danni dell'epitelio corneale devono sospendere immediatamente l'uso dei FANS topici edevono essere attentamente monitorati sulle condizioni della cornea.I FANS per uso topico devono essere utilizzati con prudenza nei pazienti che hanno subito interventi chirurgici oculari complicati, con denervazione corneale, difetti dell'epitelio corneale, diabete mellito, patologie della superficie oculare (es. sindrome dell'occhio secco), artrite reumatoide, o ripetuti interventi chirurgici oculari in un breveciclo di tempo, in quanto possono essere ad aumentato rischio di reazioni avverse corneali che possono compromettere la vista. Inoltre l'esperienza post marketing con i FANS per uso topico suggerisce che l'impiego per piu' di 24 ore prima dell'intervento chirurgico o oltre 14 giorni dall'intervento puo' aumentare per i pazienti il rischio di incidenza e gravita' di eventi avversi corneali. Il prodotto contiene benzalconio cloruro come conservante: poiche' il benzalconio cloruro e' notoche decolora questo tipo di lenti, il prodotto non deve essere usatodai portatori abituali di lenti a contatto morbide (idrofile). Le lenti a contatto non devono essere indossate durante l'instillazione del farmaco. Riapplicare le lenti dopo un intervallo di almeno 15 minuti dall'instillazione.

INTERAZIONI:

Il prodotto e' stato somministrato senza problemi in concomitanza a farmaci sistemici ed oftalmici quali antibiotici, sedativi, betabloccanti, inibitori dell'anidrasi carbonica, miotici, midriatici e cicloplegici. Puo' rallentare o ritardare la cicatrizzazione. E' noto che i corticosteroidi per uso topico rallentano o ritardano il processo di cicatrizzazione. L'uso contemporaneo dei FANS e dei corticosteroidi per usotopico puo' aumentare i problemi di cicatrizzazione.Se venisse usatocontemporaneamente ad altri farmaci topici, ci deve essere un intervallo di almeno 5 minuti tra la somministrazione dei due farmaci.

EFFETTI INDESIDERATI:

I piu' frequenti effetti indesiderati riportati con l'uso del farmacosono transitori irritazione e bruciore all'atto dell'instillazione. Iseguenti effetti indesiderati sono stati classificati sulla base dellaloro incidenza negli studi clinici. Molto comune (>1/10): irritazioneo bruciore oculare; comune (>1/100, 1/10000,

GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO:

Non sono disponibili dati circa la sicurezza d'impiego in gravidanza.L'uso del farmaco non e' raccomandato nelle donne durante l'allattamento. Il ketorolac trometamolo, dopo somministrazione sistemica, viene secreto nel latte materno.