Acido ursod.rat.

Acido ursod.rat. è indicato per il trattamento di:

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA:

Preparati a base di acidi biliari.

INDICAZIONI:

Calcolosi biliare colesterolica, con calcoli radiotrasparenti nella colecisti e nel coledoco; alterazioni quali-quantitative nella secrezione biliare con produzione di bile sovrasatura di colesterolo. Dispepsiebiliari.

CONTROINDICAZIONI/EFFETTI SECONDARI:

Ipersensibilita' verso i componenti o verso altre sostanze strettamente correlate dal punto di vista chimico. Itteri ostruttivi, epatopatiegravi, ulcera gastrica o duodenale in fase attiva. Gravidanza. Generalmente controindicato durante l'allattamento e in eta' pediatrica. Generalmente controindicato in pazienti con coliche biliari frequenti, coninfezioni biliari, con gravi alterazioni pancreatiche o con affezioniintestinali che possono alterare la circolazione enteroepatica degliacidi biliari.

POSOLOGIA:

COMPRESSE. Nell'uso prolungato per ridurre le caratteristiche litogenedella bile, la posologia media giornaliera e' di 5 10 mg/kg: nella maggior parte di casi, la posologia giornaliera risulta compresa fra 300e 600 mg pari a 1 2 compresse da 300 mg due volte al giorno (mattinoe sera) o 1 compressa da 450 mg una volta al giorno. Per mantenere lecondizioni idonee allo scioglimento dei calcoli gia' presenti, la durata del trattamento deve essere di almeno 4-6 mesi, fino anche a 12 o piu', ininterrottamente e deve essere proseguita per 3 4 mesi dopo la scomparsa radiologica od ecografica dei calcoli stessi. Il trattamentonon deve comunque superare i 2 anni. Nelle sindromi dispeptiche e nella terapia di mantenimento sono generalmente sufficienti dosi di 300 mgal giorno, suddivise in 2-3 somministrazioni. Le assunzioni vanno effettuate preferibilmente durante o dopo i pasti. COMPRESSE A RILASCIO PROLUNGATO DA 450 MG: Nell'uso prolungato per ridurre le caratteristiche litogene della bile la posologia e' di 450 mg al giorno, mentre neipazienti obesi, o comunque in presenza di altri fattori litogeni importanti, e' opportuno elevare il dosaggio giornaliero a 675 mg; un dosaggio piu' elevato e' consigliabile anche nei casi con calcoli di dimensioni superiori a 2 cm. Per mantenere le condizioni idonee allo scioglimento dei calcoli gia' presenti, la durata del trattamento deve esseredi almeno 4-6 mesi, fino anche a 9 mesi o piu', ininterrottamente e deve essere proseguita per 3-4 mesi dopo la scomparsa radiologica od ecografica dei calcoli stessi. Il trattamento non deve comunque superarei 2 anni. Nelle sindromi dispeptiche e nella terapia di mantenimentosono sufficienti dosi minori: 225 mg al giorno. La somministrazione diacido ursodesossicolico a rilascio prolungato va effettuata in unicaassunzione serale, preferibilmente al momento di coricarsi. Le dosi possono essere comunque modificate a giudizio del medico; in particolarel'ottima tollerabilita' del preparato permette di adottare anche dosisensibilmente piu' elevate.

INTERAZIONI:

Evitare l'associazione con sostanze che inibiscono l'assorbimento intestinale degli acidi biliari, come ad esempio la colestiramina, e con farmaci che aumentano l'eliminazione biliare del colesterolo (estrogeni, contraccettivi ormonali, alcuni ipolipemizzanti). Evitare l'associazione con farmaci potenzialmente epatolesivi.

EFFETTI INDESIDERATI:

Occasionalmente sono state riscontrate irregolarit dell'alvo, che generalmente scompaiono proseguendo il trattamento.