Acido ursod.ang.

Acido ursod.ang. è indicato per il trattamento di:

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA:

Preparati a base di acidi biliari.

INDICAZIONI:

Alterazioni qualitative o quantitative della funzione biligenetica, comprese le forme di bile sovrasatura in colesterolo, per opporsi alla formazione di calcoli di colesterolo o per realizzare condizioni idoneeallo scioglimento se sono gia' presenti calcoli radiotrasparenti; inparticolare calcoli colecistici in coleciste funzionante e calcoli nelcoledoco residuanti e ricorrenti dopo interventi sulle vie biliari. Dispepsie Biliari.

CONTROINDICAZIONI/EFFETTI SECONDARI:

E' controindicato nei casi di ipersensibilita' verso uno dei componenti. E' pure controindicato nelle pazienti in stato di gravidanza. Ulcera gastrica o duodenale in fase attiva. Il trattamento e' controindicato nelle donne in stato di gravidanza, mentre nelle donne in eta' feconda potra' essere intrapreso tenendo presente pero' la necessita' di interromperlo in caso di gravidanza.

POSOLOGIA:

Nell'uso prolungato, per ridurre le caratteristiche litogene della bile, la posologia media giornaliera e' di 5 - 10 mg/kg; nella maggior parte dei casi, la posologia giornaliera risulta compresa fra 300 e 600mg al giorno, per mantenere le condizioni idonee allo scioglimento deicalcoli gia' presenti, la durata del trattamento deve essere ininterrotta per almeno 4 - 6 mesi e fino anche a 12 o piu', e deve essere proseguita per 3 - 4 mesi dopo la scomparsa radiologica od ecografica deicalcoli stessi.Il trattamento non deve comunque superare i 2 anni. Nelle sindromi dispeptiche e nella terapia di mantenimento sono sufficienti dosi di 300 mg al giorno. Le dosi possono essere modificate a giudizio del medico. Le capsule rigide vengono assunte per via orale dopoo durante i pasti o alla sera.

INTERAZIONI:

Evitare l'associazione con sostanze che inibiscono l'assorbimento intestinale degli acidi biliari (come ad esempio la colestiramina) e con farmaci che aumentano l'eliminazione biliare del colesterolo (estrogeni, contraccettivi ormonali, alcuni ipolipemizzanti). Evitare inoltre l'associazione con farmaci potenzialmente epatolesivi.

EFFETTI INDESIDERATI:

La tollerabilita' della sostanza alle dosi consigliate e', di norma, buona. Solo occasionalmente sono state riscontrate irregolarita' dell'alvo che generalmente scompaiono proseguendo il trattamento. Nel caso si manifestassero degli effetti indesiderati diversi da quelli descritti, il paziente e' espressamente invitato a comunicarli al proprio medico od al proprio farmacista.