Aciclovir ratio. cr

Aciclovir ratio. cr è indicato per il trattamento di:

DENOMINAZIONE:

ACICLOVIR-RATIOPHARM 5% CREMA

CATEGORIA FARMACOTERAPEUTICA:

Antivirali per uso topico.

PRINCIPI ATTIVI:

100 g di crema contengono aciclovir 5,00 g.

ECCIPIENTI:

100 g di crema contengono: polossamero 407, alcool cetostearilico, sodio laurilsolfato, vaselina bianca, paraffina liquida, glicol propilenico, saccarosio monopalmitato, acqua depurata.

INDICAZIONI:

Il farmaco e' indicato nel trattamento delle infezioni cutanee da Herpes simplex quali: Herpes genitale primario o recidivante. Herpes dellelabbra.

CONTROINDICAZIONI/EFFETTI SECONDARI:

Ipersensibilita' verso i componenti o altre sostanze strettamente correlate dal punto di vista chimico. Generalmente controindicato in gravidanza e nell'allattamento.

POSOLOGIA:

Applicare 5 volte al giorno ad intervalli di circa 4 ore. La crema deve essere applicata sulle lesioni, o sulle zone dove queste stanno sviluppandosi, al piu' presto possibile dopo l'inizio dell'infezione. E' particolarmente importante iniziare il trattamento degli episodi recidivanti durante la fase dei prodromi (i primi sintomi dell'infezione ossia prurito e/o bruciore e/o dolore) o al primo apparire delle lesioni.Il trattamento deve continuare per almeno 5 giorni e fino ad un massimo di 10 se non si e' avuta guarigione.

CONSERVAZIONE:

Conservare a temperatura non superiore a 25 gradi C.

AVVERTENZE:

Non e' consigliabile l'applicazione della crema sulle mucose come quelle della bocca e della vagina dato che puo' provocare irritazione. Sideve porre particolare attenzione per evitare il contatto con gli occhi. I pazienti con herpes genitale dovrebbero astenersi da rapporti sessuali sino a quando le lesioni sono visibili al fine di evitare la trasmissione al partner. La gravita' delle infezioni ricorrenti dipende dallo stato immunitario del paziente, dalla frequenza e della durata degli episodi, dalla dimensione totale delle lesioni e dalla presenza oassenza di reazioni sistemiche. Il trattamento dei pazienti deve considerare tutti questi fattori e quindi dovrebbe consistere sia nel trattamento sintomatico sia nella terapia causale. Gravi casi di herpes genitale iniziale dovrebbero essere trattati con terapia orale. I problemi fisici, emozionali e psico-sociali che possono manifestarsi come infezioni da herpes differiscono da paziente a paziente. La scelta dellaterapia dovra' quindi essere adattata alla situazione individuale. Inpazienti gravemente immunocopromessi si dovrebbe considerare la terapia la terapia orale con acivclovir. Si dovrebbe avvisare questa categoria di pazienti di consultare il medico per il trattamento di qualsiasiinfezione. Questa specialita' medicinale contiene glicole propilenicoe alcool cetostearilico che potrebbero causare irritazioni cutanee ereazioni cutanee locali (es. dermatite da contatto).

INTERAZIONI:

Il probenecid aumenta le concentrazioni nel sangue del medicinale somministrato per via sistemica. L'esperienza clinica non ha rivelato interazioni con altri farmaci.

EFFETTI INDESIDERATI:

Gli effetti indesiderati riportati, sono elencati di seguito in base al luogo ed alla frequenza di comparsa (molto comune: >= 1/10, comune:>= 1/100 e < 1/10, non comune: >= 1/1000 e < 1/100, raro: >= 1/10000 e< 1/1000, molto raro: < 1/10000. Disturbi della cute e dei tessuti sottocutanei. Non comune: bruciore o dolore transitori dopo applicazionedella crema, moderata secchezza o desquamazione della pelle, prurito;raro: eritema, dermatite da contatto a seguito dell'applicazione. Dove sono stati condotti test di sensibilita', e' stato dimostrato che lesostanze che davano fenomeni di reattivita' erano i componenti dellacrema base piuttosto che l'aciclovir. Disturbi del sistema immunitario. molto raro: ipersensibilita' immediata che include angioedema.

GRAVIDANZA E ALLATTAMENTO:

L'uso sicuro di aciclovir in gravidanza, non e' stato stabilito, pertanto durante tale periodo il farmaco deve essere utilizzato soltanto incaso di assoluta necessita' sotto diretto controllo del medico. Il principio attivo, aciclovir, e' stato ritrovato nel latte materno dopo somministrazione sistemica. Ciononostante, i dati di farmacocinetica dimostrano che, dopo trattamento locale con aciclovir, non e' probabileritrovare aciclovir nel latte materno.